Marchionne alla Marcegaglia: “La Fiat è pronta ad uscire da Confindustria”

Non accenna a spegnersi la polemica fra Confindustria e l’azienda automobilistica italiana Fiat. Nei giorni scorsi, la Fiat ha raggiunto un accordo sui contratti: per la prima volta c’è stata anche la firma della Cgl, dopo tre anni di trattative. Ma c’è ancora qualcosa da migliorare: l’a.d. Fiat, Sergio Marchionne, infatti ha scritto una lettera alla numero uno di Confindustria, Emma Marcegaglia, per esprimere parecchie perplessità e la volontà di uscire da Confindustria. “L’accordo raggiunto ieri tra Confindustria, Cgil, Cisl e Uil è sicuramente un risultato di grande rilievo, perchè ha affrontato alcuni importanti nodi in materia di rappresentanza e di contratti”. Inizia così la lettera di Marchionne, che poi pone l’accento sulle esigenze e sui passi futuri che le aziende e Confindustria dovranno fare per ottenere risultati di rilievo. “Sono fiducioso che le nostre esigenze, che credo siano le stesse di molti altri imprenditori, saranno tenute in considerazione e che queste condizioni si realizzeranno entro la fine dell’anno” spiega Marchionne nella lettera, lanciando anche un ultimatum a Confindustria: “in caso contrario, Fiat e Fiat Industrial saranno costrette ad uscire dal sistema confederale con decorrenza dal 1 gennaio 2012″. Dunque una lettera molto importante a cui Emma Marcegaglia risponderà a breve.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*