Marchionne: “Vendere Alfa Romeo? Forse per 20 miliardi….”

Intervenuto a Los Angeles, per la presentazione ufficiale della Fiat 500 negli Stati Uniti, Sergio Marchionne ha parlato a ruota libera di molti argomenti, al centro ovviamente la situazione della Fiat e dell’economia italiana, legata inevitabilmente alla questione politica. Secondo l’a.d. Fiat, l’Italia ha bisogno di certezze e chiarezza, ma sopratutto serve la stabilità politica, cosa che attualmente non è presente in Italia. Proprio la mancanza di stabilità politica, mette in difficoltà la gestione industriale del paese. “Abbiamo una crisi che è possibile? O c’è una crisi o non c’è una crisi: la mancanza di chiarezza è quello che innervosisce il mondo intero. Le persone serie queste cose non le fanno. Noi abbiamo bisogno di stabilità per fare le cose e l’instabilità non aiuta a livello di clientela, ma non aiuta neanche la gestione industriale del paese. Abbiamo bisogno di certezze”. Capitolo più interessante, quello sull’Alfa Romeo, uno dei marchi storici del gruppo Fiat. “L’Alfa Romeo non è in vendita ma se si presentassero con un assegno da 20 miliardi mi siederei al tavolo. La vendita di Alfa Romeo, ma anche della Magneti Marelli e di una quota della Ferrari, rappresenta solo un’opzione”. Dunque non una chiusura alla vendita dell’Alfa Romeo, ma una apertura per un prezzo molto interessante. Bisogna vedere se i tedeschi che sono interessati all’Alfa Romeo avranno recepito questa richiesta.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*