Matteo Renzi: “Dal 2015 ottanta euro a tutte le neo mamme”

renziNuova proposta del premier Matteo Renzi: dopo gli 80 euro in busta paga per chi ha un reddito mensile inferiore ai 1500 euro, il premier ha parlato di una nuova proposta che riguarda un’altra categoria in difficoltà, le mamme. Direttamente dal salotto di Canale 5, intervistato da Barbara D’Urso, il premier ha infatti annunciato un nuovo provvedimento che entrerà in vigore già da gennaio.  “Dal 1° gennaio del 2015 daremo gli 80 euro non solo a chi prende meno di 1500 euro al mese, ma anche a tutte le mamme che fanno un figlio, per i primi tre anni. Si tratta di mezzo miliardo destinato alle famiglie” annuncia Renzi. Da Palazzo Chigi arriva poi una precisazione: il bonus di 80 euro sarà disponibile solo per coloro che avranno un reddito (probabilmente familiare) inferiore ai 90mila euro. Renzi è consapevole di cosa vuol dire diventare genitore, ci sono sicuramente molte spese extra da affrontare, in un periodo così complicato è chiaro che ottanta euro non rivoluzionano il bilancio familiare, ma come dichiara lo stesso premier, si tratta di un segnale positivo. L’intervista passa poi su un altro tema “caldissimo”: la legge di Stabilità. Gli enti come le Regioni non sono assolutamente soddisfatte dai tagli proposti dal Governo, ma Renzi prosegue per la sua strada. “Siccome per vent’anni hanno sempre pagato le famiglie, ora se iniziamo a fare un po’ di tagli ai ministeri ed alle Regioni, non è che si possono lamentare”. Chiusura col lavoro: Renzi annuncia che sul Tfr in busta paga, saranno i lavoratori a decidere in maniera autonoma, mentre per quanto riguarda gli imprenditori, Renzi auspica la riduzione della tassa sul lavoro.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*