Mercato dell’auto, marzo disastroso: – 27.5% rispetto al 2010

Il mese di marzo è stato un altro mese disastroso per il mercato dell’auto in Italia. Per il dodicesimo mese consecutivo, il mercato dell’auto ha fatto segnare una variazione negativa rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Ed il dato di marzo è particolarmente negativo: – 27.5% rispetto al mese di marzo 2010. Come sottolineano le associazioni di categoria, a marzo il volume delle auto vendute è stato inferiore alle 200 mila unità: infatti sono state vendute 187.687 vetture, contro le 259.115 del marzo 2010. E’ il dato peggiore da quindici anni a questa parte, un settore dunque in grave crisi. Anche il mercato dell’usato è in flessione, seppur leggera: infatti i trasferimenti di proprietà di auto usate sono diminuiti dell’1.31%, con un volume di 426.972 trasferimenti. Loris Casadei, Presidente dell’Unrae, prova a vedere il bicchiere mezzo pieno. “Dal prossimo mese in poi il confronto avverrà senza quelle distorsioni che hanno di fatto reso complesse le valutazioni di prospettiva. Quel che però appare certo è che il trend del primo trimestre del 2011 sta esprimendo anche meno delle 1.850.000 immatricolazioni da noi indicate nel dicembre dello scorso anno”. Secondo Filippo Pavan Bernacchi, Presidente di Federauto, il 2011 sarà un anno a due velocità: a partire dal prossimo mese infatti la vendita di autovetture in Italia dovrebbe risollevarsi, tanto da poter raggiungere l’obiettivo di 1.850.000 immatricolazioni entro fine anno.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*