Merkel: “Unione del debito? Ci riporterebbe al passato…”

La cancelliera tedesca Angela Merkel è intervenuta alla Bdi, la Confindustria Tedesca. La leader teutonica ha parlato a ruota libera dei temi più importanti del momento, focalizzando l’attenzione sull’Eurozona, ma non trascurando i problemi – seppur minimi – che affronta l’economia tedesca. La Merkel ha fornito risposte importanti agli imprenditori tedeschim prima su tutte parlando del tema del credito. “La vigilanza bancaria nell’Unione Europea deve procedere passo dopo passo. Non si può parlare di rifinanziamento diretto delle banche, se prima non si sono definite le basi giuridiche di un’unione bancaria. Un’unione del debito ci riporterebbe dove eravamo prima” esordisce la Merkel. “I Governi stanno lavorando con la Commissione europea e la Bce per fare i prossimi passi che portino a maggiori reciproci vincoli in Europa” chiarisce la cancelliera tedesca davanti la platea degli imprenditori tedeschi. Ed in effetti – spiega la Merkel – è importante che ci possano essere dei vincoli, perchè negli ultimi anni l’Europa ha disatteso diverse promesse. Sul tema dell’economia globale e tedesca, la Merkel è piuttosto chiara: non c’è distinzione fra Europa e Germania, le due economie devono viaggiare di pari passo. “La Germania non può sganciarsi dallo sviluppo economico dell’Europa”, sottolineando l’importanza delle esportazioni: “l’export tedesco è destinato per il 40% all’eurozona e per il 60% all’Unione europea”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*