Microsoft: acquistato il social network Linkedin per 26 miliardi di dollari

Il social network dei professionisti più famoso al mondo è stato comprato da Microsoft, con un’operazione del valore di 26,2 miliardi di dollari. E’ stata una trattativa lampo, finanziata a debito. Si prevede che il colosso di Bill Gates inizierà a vederne i frutti a partire dal 2019. Linkedin manterrà a tutti gli effetti la propria identità, compreso l’amministratore delegato Jeff Weiner.

Microsoft: aperta la sfida a Google e Facebook

Sembrerebbe che per il futuro l’azienda di Bill Gates abbia accantonato l’idea di battere la concorrenza di Apple e che invece abbia dato il “la” a nuove sfide con l’acquisto di Linkedin: Google e Facebook sono avvisati. L’operazione di acquisizione, conclusasi in brevissimo tempo, prevede il pagamento da parte di Microsoft di 196 dollari ad azione. Con questa mossa, la società di Redmond punterà a migliorare nettamente la propria offerta professionale agli utenti, aggiungendo il social network dei professionisti al pacchetto Office, ma anche a Yammer, Skype e Planner. Linkedin, dal canto suo, nonostante gli oltre 400 milioni di utenti, viene da un biennio di calo, anche se il 2016 era iniziato meglio dell’anno precedente. Da ricordare il crollo del valore azionario del 28% a febbraio, quando vennero comunicati i dati relativi al bilancio 2015.

Satya Nadella: “Cresceremo entrambi”

L’amministratore delegato della società di Redmond, Satya Nadella, ha lasciato trapelare la propria soddisfazione per l’acquisizione del social network, sostenendo che l’unione porterà una crescita sicura per entrambe le aziende. L’ad di Linkedin si espresso anch’esso in favore della trattativa, spiegando che:

Proprio come abbiamo cambiato il modo in cui il mondo si connette alle opportunità di lavoro, l’unione con Microsoft e la combinazione del loro cloud con il network di LinkedIn ci dà la possibilità di cambiare anche il modo in cui il mondo lavora.

Nella giornata di oggi si attende la comunicazione ufficiale dell’accordo, tramite conferenza stampa. Nel frattempo, alla notizia, i mercati hanno reagito immediatamente, con il social network lievitato ad un +47,57%, mentre il colosso informatico ha aperto con un calo -3,92%. Gli esperti hanno già iniziato ad elaborare le più diverse teorie per spiegare un accordo così costoso: non sono pochi quelli che pensano che, dietro quella che sembra una cifra esagerata pagata dall’azienda di Bill Gates, vi siano progetti molto grandi, il più accreditato dei quali sembrerebbe riguardare il settore del business travel. D’altro canto, le ultime operazioni del colosso informatico si sono rivolte proprio ad una serie di strumenti legati ad aziende e lavoratori.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*