Min. Romani: “Prorogato il divieto di possedere quote in tv e stampa”

Paolo Romani, ministro dello Sviluppo economico, ha spiegato alcune novità che verranno inserite nel decreto Milleproroghe. La norma piu interessante, riguarda una proroga di un divieto che va in scadenza il 31 dicembre 2010. Infatti sarà inserito nel decreto Milleproroghe anche la norma che controlla la partecipazione di un soggetto a piu media: un proprietario di una emittente televisiva, non potrà acquisire partecipazioni in imprese editrici o non potrà creare un nuovo editore. In questo modo nessun editore televisivo (per esempio Mediaset o Sky) potrà avere l’idea di acquistare o creare un proprio organo giornalistico, e si eviterà la possibilità di fornire appoggi economici a gruppi editoriali troppo ampi.
Soddisfatto l’ex ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni, del Pd. “Aspetto di vedere il testo del decreto, ma intanto prendo atto dell’impegno del ministro Romani. La proroga del divieto di acquisto dei giornali da parte dei grandi broadcaster tv era stata proposta con un disegno di legge di tutte le opposizioni nello scorso mese di aprile. La scadenza del divieto inserito nella legge Gasparri costituisce, infatti, una potenziale minaccia alla autonomia della carta stampata, visto l’abnorme concentrazione televisiva che, d’altra parte, si accompagna al conflitto di interessi”. Vedremo se il decreto – come pare – sarà ancora temporaneo e quale sarà la sua nuova scadenza.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*