Nei giorni scorsi si è tenuto un importante vertice fra Italia e Francia: i primi ministri dei due Paesi, ossia l’italiano Mario Monti ed il francese François Hollande, hanno discusso numerosi temi, partendo dalla situazione economica dell’Europa, toccando dunque i temi caldi dell’Euro e della crisi della Grecia, passando anche ad altri argomenti, come la Tav o l’occupazione. In linea di massima, i due paesi mostrano una visione piuttosto comune, che permetterà loro di avere una posizione molto più forte in Europa. Sul tema dello spread e della difesa dell’Euro, Monti ed Hollande sono concordi nell’affermare l’importanza di questi temi. Serve grande sinergia, i paesi devono unirsi per migliorare la crescita, per poter risolvere il problema dell’occupazione, vera e propria questione che blocca lo sviluppo dell’Unione Europea. Sull’Euro non ci sono dubbi: Francia e Italia vogliono risolvere tutte le questioni relative all’Euro, per fortificare ancora di più la moneta unica europea. Altro tema caldo, quello della Tav: la linea ferroviaria ad alta velocità è il prossimo obiettivo di Francia e Italia. “L’incontro è il segno concreto della volontà dei nostri paesi di dare completa realizzazione a quell’opera di alto interesse che è la Tav tra Torino e Lione” ha spiegato il premier italiano. Chiusura per la Grecia: il paese ellenico resta in grandi difficoltà. Per questo sarà fondamentale il Consiglio Europeo di ottobre: la Grecia dovrà dimostrare di voler uscire dalla crisi. Sarà molto importante il rapporto degli ispettori della Trojka, un rapporto positivo potrà sicuramente facilitare la permanenza della Grecia all’interno dell’Euro.