MisterCupido.com
  



Monti in Egitto, la crisi della Borsa e le dichiarazioni della Marcegaglia…

Il premier Mario Monti si trova in visita in Egitto, quando viene raggiunto dalla notizia che lo spread ha oltrepassato la quota dei 400 punti, prima di scendere di poche decine di punti. Una notizia pessima, associata al tonfo in Borsa di Piazza Affari. Il premier si è sfogato in privato con alcuni membri del suo staff: “non ci sono ragioni specifiche italiane. Paghiamo di rimbalzo la crisi spagnola. E siamo anche dentro una crisi più grande” avrebbe detto il premier italiano, che tutto si aspettava, ma non di certo un tonfo così clamoroso della Borsa di Milano. Proprio sul tonfo di Piazza Affari, Monti avrebbe svelato ai suoi collaboratori che la colpa potrebbe essere delle dichiarazioni della Marcegaglia, che in queste ultime ore ha attaccato la riforma del lavoro sul Wall Street Journal, sul Financial Times, sul Corriere. Attacchi che la Borsa ha recepito e subito: infatti se gli imprenditori, per bocca della Marcegaglia, attaccano il Governo italiano, si ritorna all’instabilità del mercato italiano, che aveva caratterizzato gli ultimi mesi del governo Berlusoni. Dunque se gli imprenditori tolgono la fiducia al Governo Monti, ci sono meno investimenti: e la reazione della Borsa è stata ovviamente negativa. Il nervosismo non ufficiale del premier Monti, è stato poi confermato in maniera indiretta dal diretto interessato, che nell’occasione della conferenza stampa di fine visita in Egitto, ha deciso di declinare tutte le domande sull’Italia. Una non risposta molto pesante.

Pietro Gugliotta

Lascia un commento