Moody’s: “Pronti a rivedere il rating degli Usa se non migliora il deficit”

L’agenzia internazionale di rating Moody’s ha diramato un comunicato, nel quale si conferma il valore del rating degli Stati Uniti. Non viene infatti intaccato il giudizio “AAA“, il giudizio massimo per il rating di un paese, nonostante gli Stati Uniti avessero l’outlook negativo. Proprio l’outlook negativo aveva fatto pensare che Moody’s avrebbe potuto effettuare un downgrade del rating, ma così non è stato. “I fondamentali strutturali, la stabilità politica e le prospettive economiche post-crisi sostengono un rating AAA. Valutiamo positivamente l’approvazione del Budget control act, tuttavia, senza ulteriori misure di riduzione del deficit, il rating potrebbe essere messo sotto osservazione per il downgrade nel corso del prossimo anno o dei prossimi due” si legge nel comunicato diramato dall’agenzia internazionale di rating. Dunque viene confermato il giudizio più alto ma con riserva: l’amministrazione americana dovrà porre rimedio all’alto livello del deficit, con misure ad hoc, che possano contribuire ad abbassarlo. Nel documento si legge anche che per l’economia degli Stati Uniti, non si intravedono – al momento – rischi particolari. Nella stessa occasione, Moody’s ha annunciato di aver confermato il massimo giudizio “AAA” sul rating del debito sovrano dell’Austria, mentre è stato effettuato un taglio al rating della Slovenia, passata ad “A1”.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*