Annuncio poco felice per Nokia, sopratutto per i propri dipendenti. Infatti la società finlandese, una delle aziende più importanti per la produzione di telefonia mobile, ha confermato che verrà attuato nei prossimi due anni un importante piano di riduzione dei costi. Questo piano è molto ambizioso: prevede la riduzione per un miliardo di euro delle spese operative di Nokia, facendo il paragone fra le spese del 2010 e quelle del 2013. E’ già partita la consulta con le associazioni dei lavoratori, ma Nokia ha fatto sapere che verranno tagliati 4 mila posti di lavoro, un numero non indifferente: fra i paesi che verranno più colpiti da questo taglio di personale, la Danimarca, la Finlandia ed il Regno Unito. Era facile immaginare che ci sarebbe stato un taglio al personale, specie dopo le ultime notizie dell’accordo fra la Nokia e la Microsoft, accordo valido per la distribuzione dei sistemi operativi Windows Phone 7 sui dispositivi Nokia. L’azienda finlandese dunque non distribuirà e di conseguenza non svilupperà più i sistemi operativi Symbian, operazione che costerà il posto a numerosi lavoratori, che in parte verranno riassorbiti da altre aziende (come la Accenture) per la creazione e lo sviluppo di nuovi servizi, nuovi software per la piattaforma Windows Phone.

Pietro Gugliotta

RICEVI SUBITO L’ACCESSO 

EBOOK GRATUITO 

CORSI DI TRADING

SEGNALI DI TRADING GRATUITI 

TRADING CENTER