Obama appoggia l’Ue ma avverte: “Adesso servono misure dure”

Gli Stati Uniti stanno vivendo un buon momento economico, nonostante la crisi economica dell’Unione Europea. Sappiamo tutti che l’Europa è il principale partner commerciale degli Usa, da qui si capisce la reale preoccupazione degli Stati Uniti per la situazione europea. Già nei giorni scorsi, il presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, aveva sottolineato l’importanza della situazione economica europea in rapporto agli Stati Uniti, oggi ci pensa il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, a sottolineare la stessa situazione, aggiungendo pieno supporto all’Unione Europea. “La situazione in Europa, continua a porre venti contrari sulla ripresa americana. L’Europa è una delle nostre grandi preoccupazioni, perché è il nostro partner commerciale maggiore. Servono misure dure, adesso. Prima i leader europei agiranno, prima il mercato e la gente potranno tornare ad avere fiducia e prima potrà esserci la ripresa” spiega Obama, che poi si rivolge alla popolazione greca. Secondo Obama, i greci devono rimanere nell’Euro: l’uscita dall’Eurozona provocherebbe difficoltà ben peggiori per i greci, spiega il leader americano, che poi parla di altre due situazioni “calde”, ossia di quella italiana e spagnola. “Ci sono Paesi come L’Italia e la Spagna che hanno un surplus e che hanno fatto riforme intelligenti, come quelle sul mercato del lavoro. Ora però bisogna dare tempo e spazio perchè queste riforme possano raggiungere i loro obiettivi e avere successo. È necessario pensare subito a politiche di crescita a breve termine, stabilizzare i conti, e nello stesso tempo a un cammino di sviluppo economico più a lungo termine” ha concluso il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*