Olli Rehn elogia Monti: “Italia Paese molto più stabile”

olli rehnIl commissario agli Affari economici di Bruxelles, Olli Rehn, elogia l’operato di Mario Monti: il premier, subentrato a Silvio Berlusconi, ha portato maggiore stabilità e sicuramente anche più credibilità a livello internazionale. Ovviamente, per un elogio a Monti, Olli Rehn attacca indirettamente il governo di Berlusconi. “Il problema dell’Italia è precisamente che a settembre 2011 aveva politiche non coerenti con gli impegni di bilancio. Da novembre 2012 ha avviato misure di consolidamento più solide e prudenti, e per questo sono scesi i rendimenti che facilitano il ritorno della fiducia” spiega Rehn. Lo stesso commissario della Ue ha poi spiegato come oggi l’Italia sia un Paese più stabile economicamente: “l’Italia è diventato un Paese molto più stabile e sicuro dai rischi”. Ad avvalorare questa tesi, ci sono anche i dati sullo spread: “la tensione sui mercati si è allentata: basta guardare all’Italia, dove gli spread sui bond a dieci anni si sono dimezzati dall’autunno 2011, con un risparmio di circa 3 miliardi solo per il primo anno” chiarisce Rehn. In chiusura, il commissario agli Affari economici della Ue ha voluto sottolineare l’importanza del percorso intrapreso dall’Italia, un percorso che non va interrotto. L’Italia infatti deve mantenere la strada intrapresa in questi mesi, una strada che permetterà al nostro Paese di poter attuare il consolidamento di bilancio auspicato dal governo Monti: l’obiettivo è ridurlo il debito pubblico, attualmente superiore al 120% del Pil.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*