Opzioni binarie: cosa sono?

Nel settore degli investimenti, da qualche anno, è apparso un nuovo prodotto finanziario che ha reso il gioco in Borsa accessibile a tutti. Si, proprio a tutti! Si tratta delle opzioni binarie, conosciute anche come opzioni digitali. Questo prodotto ha la particolarità di funzionare in modo indipendente rispetto allo strumento a cui si riferisce. Per semplificare, ti basterà sapere che le opzioni rappresentano un contratto il cui profitto è fisso e prestabilito.

Il trading online e le opzioni binarie rappresentano, attualmente, un vero e proprio business. Tantissimi utenti si sono avvicinati agli investimenti grazie a questi strumenti, per giunta con successo. E’ probabile che in rete tu possa trovare guide e pareri contrastanti. Per evitare qualsiasi tipo di fraintendimento o false notizie, di seguito sono raccolti i punti principali che riguardano il suddetto business. E’ davvero tutto più comprensibile e reale di quanto tu possa immaginare.

opzioni-binarie

Opzioni binarie: guida per investitori principianti

E’ fondamentale che il tuo approccio al trading binario avvenga con il piede giusto. In questo senso, è importante che tu dia il giusto significato innanzitutto alle parole. Definire un concetto “comprensibile” significa che lo puoi capire, ma l’espressione non è certo sinonimo di guadagno facile.

Ciò che devi considerare, come primo passo, è proprio capire cosa andrai a fare. Quindi, ti spiego brevemente il funzionamento del trading binario e le tipologie di opzioni commerciabili.

Come probabilmente già saprai, negli investimenti si guadagna acquistando o vendendo un prodotto finanziario. In base ai movimenti dei prezzi, puoi realizzare un profitto se la tua operazione corrisponde a come poi, effettivamente, il mercato si muove.

Nel caso delle opzioni binarie non dovrai fare altro che prevedere la direzione del prezzo. Senza doverti concentrare sul suo valore in cifre.

Apprendendo le diverse tipologie di opzioni, tutto sarà ancora più comprensibile:

  • Opzioni Call/Put: si tratta delle opzioni classiche, dette anche Alto/Basso. Investire con esse significa semplicemente prevedere se, alla scadenza prestabilita, il prezzo dell’asset scelto sarà più alto o più basso del suo valore iniziale.
  • Opzioni One Touch: come si può intuire dalla definizione, questo tipo di operazione si basa sul “tocco”. Occorrerà infatti indovinare se, alla scadenza, il prezzo dell’asset avrà toccato un determinato valore prestabilito.
  • Opzioni Range: in questo caso la previsione riguarda un “range” di prezzo. Ovvero dovrai stabilire se, alla scadenza, il prezzo si troverà in un determinato intervallo di valori.
  • Opzioni Builder: rappresentano la tipologia più “personalizzabile”. L’investitore potrà infatti scegliere l’asset, la somma da investire, il livello di profitto e la scadenza.
  • Opzioni 60 secondi: si tratta di una variante molto interessante della tipologia classica. Il funzionamento è lo stesso, ma la durata dell’operazione è di 1 solo minuto.

opzio

Il trading binario è un lavoro serio!

Come accennato in precedenza, è probabile che sul web ti imbatterai in pareri discordanti sul trading binario. Molti, infatti, lamentano falle e truffe. Come mai?

Innanzitutto è bene che tu ti convinca che gli investimenti online rappresentino una reale possibilità di guadagno. Allo stesso tempo, però, sai bene che i guadagni facili non esistono. Questa è la motivazione principale per la quale fare trading è esattamente come svolgere un mestiere.

Altro aspetto che devi tenere sempre a mente è che le operazioni in Borsa comportano anche grossi rischi di perdite di denaro. E’ evidente, quindi, che non si può pensare di investire con superficialità e senza un minimo di formazione.

In base a queste premesse, è possibile dividere i traders in due categorie: quelli che perdono e quelli che vanno avanti. I primi lavorano secondo una filosofia totalmente errata: cercare di ottenere il massimo con il minimo sforzo. I secondi sono dei professionisti, disposti a mettersi in gioco e a dedicare tempo ed energie all’apprendimento.

Ne deriva che i primi si scontreranno presto con il fallimento, attribuendo la colpa di tutto ciò a fantomatiche falle o truffe del sistema. I secondi andranno avanti, alcuni più velocemente di altri, riuscendo a garantirsi delle rendite più o meno costanti.

In questo contesto, è bene aprire una parentesi sui broker finanziari. Si tratta di società online di intermediazione. Senza i servizi degli intermediari non potresti investire con le opzioni binarie. Ciò che devi sapere è che questo settore è sottoposto a regole e vigilanza di specifiche istituzioni. Ti spiegherò i dettagli più avanti, ma voglio intanto che tu sappia che, nel trading, tu sarai la mente e il broker il tuo braccio. Dovrai quindi sceglierne uno che sia il migliore per te e il più affidabile possibile.

opzioopzioni-binarie: esempio-pratico

Come funziona il trading binario?

Dopo le precedenti doverose premesse, è arrivato il momento di spiegarti come funzionano le opzioni binarie nel pratico.

Innanzitutto andiamo ad esaminare gli elementi che compongono questo tipo di investimento:

  • Tipologia di opzione: occorrerà prima di tutto scegliere una tra le opzioni proposte dal broker.
  • Asset: si tratta del bene finanziario sul quale vuoi investire. Può essere una materia prima (come ad esempio il petrolio), una coppia di valute (EUR/USD), un indice (ad esempio il Dax), oppure un’azione (ad esempio il titolo Apple). E’ chiaro che non può trattarsi di una scelta casuale. Preventivamente dovrai studiare come si stanno comportando, in un determinato momento, i suddetti beni.
  • Somma da investire: la scelta dell’importo per la negoziazione è fondamentale. Imparerai, nel corso della tua carriera di trader, che vi sono diverse tecniche di gestione del denaro. Per adesso, devi tenere a mente che è consigliato investire solo ed esclusivamente una somma che si è disposti a perdere.
  • Scadenza: per ogni opzione, è prevista una scadenza prestabilita. In base alla tipologia dell’operazione scelta, tale arco temporale può essere stabilito dal trader o dal broker.
  • Previsione: è la fase clou di questo tipo di investimenti. Dopo un’accurata analisi di mercato, il trader sceglierà se il valore dell’asset salirà o scenderà, entro la scadenza.
  • Esito finale: al termine dell’arco temporale stabilito, l’operazione potrà risultare in the money se la previsione sarà stata giusta, out of the money in caso di investimento errato.

Esempio pratico

Dopo aver aperto un conto presso un broker finanziario, potrai iniziare ad utilizzare la piattaforma di trading. Al momento di eseguire un ordine con le opzioni binarie, ti troverai di fronte ad una schermata di questo tipo:

Come puoi notare, tutto è riportato chiaramente. In questo caso, il trader ha scelto di investire su opzioni a 60 secondi. Dal menu in alto sarebbe stato possibile indicare anche altre preferenze. L’asset negoziato è una materia prima, nello specifico l’oro. Per questo bene finanziario, come vedi, è indicato il prezzo di esercizio, la domanda e l’offerta. Nel grafico potrai visionare anche l’andamento dell’oro negli ultimi minuti o nelle ultime ore.

A questo punto, nella parte centrale, puoi scegliere di cliccare sul tasto “call” o sul tasto “put”, in base alla tua previsione. A destra, è visionabile l’importo investito (in questo caso 10 euro), il potenziale guadagno e la percentuale di profitto.

Come è evidente, lo svolgimento del trading binario è piuttosto intuitivo. Non avrai necessità di possedere grosse conoscenze informatiche. Il tuo lavoro, piuttosto, sarà legato allo studio degli asset, dei grafici di analisi tecnica e dei dati di analisi fondamentale.

Quanto investire e quanto si guadagna?

Come ho accennato precedentemente, se vuoi diventare un trader di successo devi seguire una serie di passi fondamentali. La gestione del capitale è cruciale negli investimenti, tanto che il “money management” è una specifica materia di qualsiasi corso di trading.

Innanzitutto, la somma di denaro che andrai a depositare sul tuo conto non deve mai rappresentare una cifra di cui hai bisogno. E’ evidente che la componente emotiva avrà dei connotati molto diversi se puoi permetterti di perdere senza problemi parte del tuo capitale.

Tieni presente che per ogni operazione con le opzioni binarie è previsto un investimento minimo. Questo oscilla, in base al broker che hai scelto, tra i 10 e i 25 euro. Ne consegue che se depositi 50 euro, è probabile che tu possa terminare la tua carriera ancor prima di iniziarla. Quindi datti tempo e accumula una cifra idonea. Nel frattempo potrai studiare i mercati in modo approfondito.

Premesso questo, devi considerare che il tuo obiettivo non deve essere quello di una sola grande vincita. Piuttosto devi concentrarti su più operazioni, per garantirti dei profitti costanti.

Per eseguire previsioni corrette, imparerai che puoi utilizzare diverse strategie. Nessuna strategia è infallibile, ma per molte di esse è possibile stabilire una percentuale di riuscita. Se, ad esempio, per una determinata strategia è previsto un profitto nel 70% dei casi, dovrai considerare di avere capitale sufficiente per fare almeno 10 negoziazioni e tentare di vincere almeno 7 volte.

Se hai 100 euro a disposizione sul tuo conto, ne deriva che per ogni operazione andrai ad investire 10 euro. Ad ogni modo, molto è legato anche al tuo stile di trading. Alcune piccole accortezze possono fare la differenza quando si opera a scadenza breve, oppure nel lungo periodo.

opzioni-binarie: come-funziona

Per quanto riguarda i guadagni, uno dei vantaggi del trading binario è proprio il rendimento fisso. Per ogni operazione, infatti, puoi conoscere in anticipo la percentuale di profitto, che oscilla tra il 70 e l’85%.

Vi sono alcune eccezioni, come ad esempio le opzioni One Touch. Con questo prodotto è possibile arrivare ad un profitto anche del 500% rispetto al capitale investito. Chiaramente, in questo caso, anche i rischi di perdita sono maggiori.

Molti professionisti del settore potranno testimoniare che, dopo aver acquisito un certo grado di esperienza, grazie al trading binario è possibile raggiungere guadagni costanti.

Strategie di trading: analisi tecnica e analisi fondamentale

Come ti dicevo, il grosso del tuo lavoro riguarderà l’analisi dei prezzi. Le scuole di pensiero del trading sono essenzialmente due: analisi tecnica e analisi fondamentale. La prima pone attenzione all’interpretazione dei grafici, mentre la seconda studia i dati macroeconomici.

In tutti e due i casi, per eseguire un tipo di analisi o l’altra, potrai avvalerti degli strumenti offerti dal tuo broker.

Per la verità, esistono anche altre modalità di fare trading, pensate specificatamente per aiutare i principianti:

  • Segnali di trading: si tratta di un servizio offerto dai migliori broker attivi sul web. In pratica, verrai informato (via mail, sms o con notifiche sul tuo account) ogni qualvolta un determinato asset si muoverà in modo particolare. Tali segnali vengono generati da veri professionisti. Ciò significa che potrai sfruttare specifiche condizioni di un trend, attraverso le indicazioni di trader con esperienza. Tieni presente che, ovviamente, tali professionisti vorranno certamente mantenere la loro credibilità. Di conseguenza, i segnali di trading dei migliori broker possono essere considerati più che affidabili.
  • Trading automatico: per i neo trader esiste la possibilità di affidarsi anche ad un robot. In pratica, si tratta di software in grado di eseguire operazioni finanziarie in modo automatico, per tuo conto. Ovviamente a decidere devi essere tu, ma sappi che in questo modo affideresti i tuoi soldi ad un meccanismo che non puoi controllare, né modificare.

opzioni-binarie: consob

Broker e regolamentazioni

Ricordi quando ti ho detto che tu sarai la mente e l’intermediario il tuo braccio? Ebbene, per scegliere un buon broker, esistono dei criteri specifici. Primo tra tutti, la legalità.

Essendo cresciuto moltissimo e in modo rapido, il settore del trading binario ha visto nascere anche numerose società di negoziazione. Come sai, quando un prodotto è molto richiesto, non tutti operano in modo affidabile.

Pertanto, tutti gli Stati nei quali gli investimenti sono autorizzati, hanno scelto di stabilire determinate regole, soprattutto per quanto riguarda le attività dei broker.

L’Europa, in più, ha varato una serie di provvedimenti con l’intento di uniformare i mercati europei e di favorire la trasparenza in favore degli investitori. Vi sono specifici organi di vigilanza preposti al controllo degli intermediari. L’obiettivo è quello di assicurarsi che i broker rispettino le norme previste. Se ciò accade, i broker stessi otterranno una specifica licenza operativa, indicata sul sito della società e nell’Albo dell’organo di vigilanza.

Per quanto riguarda gli investimenti dall’Italia, le istituzioni di vigilanza da tenere in considerazione sono principalmente due: CONSOB (Commissione Nazionale per la Società e la Borsa) e CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

I più affidabili broker presenti sul web posseggono l’autorizzazione ad operare da parte di una o di entrambe le istituzioni citate.

In conclusione, prima di scegliere un broker per i suoi servizi, assicurati che la società sia legalmente regolamentata.

Come iniziare a fare trading con le opzioni?

Se tutto ti è chiaro, non ti resta che iniziare. Dopo aver appreso quanto spiegato sopra, dovrai innanzitutto scegliere il tuo broker.

Molti tra gli intermediari regolamentati propongono diversi bonus e incentivi per i nuovi iscritti. Attraverso tali bonus e la possibilità di fare delle prove tramite un account demo, potrai iniziare a sperimentare l’esecuzione degli ordini.

Con l’iscrizione sul sito di un broker finanziario, inoltre, potrai accedere alla sezione didattica. Più che un’opportunità, considera la formazione come un dovere. Senza le dovute conoscenze non andrai da nessuna parte. Pertanto ti consiglio di associare lo studio del trading binario all’esperienza pratica, che è il miglior modo per apprendere gli investimenti in modo chiaro ed efficace.

Quando ti sentirai pronto, potrai effettuare il tuo primo deposito. I metodi per farlo corrispondono alle più diffuse modalità di pagamento online (carta di credito, bonifico bancario, PayPal, Skrill, etc.).

Per consigli e opinioni, puoi consultare anche i forum di opzioni binarie. Chiaramente sii prudente nel valutare i diversi pareri e affidati solo a veri e comprovati professionisti.