Broker opzioni binarie: regolamentati

La prima grande scelta che un neo trader deve compiere, riguarda il broker finanziario. Nell’ambito degli investimenti online, chiaramente, anche la società di intermediazione opera tramite il web. Ciò significa che, se sei seriamente intenzionato ad iniziare con il gioco in Borsa, è proprio sul web che eseguirai la tua ricerca. Internet, come sai, è sinonimo di informazione, purtroppo non sempre di qualità. Pertanto, di seguito troverai un’utile guida sui broker opzioni binarie regolamentati.

Vedremo insieme quali caratteristiche e quali servizi rendono un intermediario migliore di un altro. Con l’obiettivo di aiutarti ad effettuare quella che non solo sarà la prima grande scelta che dovrai compiere, ma anche la più importante.

broker-opzioni-binarie

Broker opzioni binarie: come orientarsi con le opinioni sul web?

Il primo punto sul quale è fondamentale porre attenzione è quanto ci si può fidare delle opinioni del web. Ovviamente, nulla risulta più valido di una prova in prima persona. Ad ogni modo, è chiaro che è probabile che tu non possa permetterti di aprire, ad esempio, cinque conti diversi presso altrettanti broker.

E qui entra in gioco Internet. Non è escluso che tramite il web tu possa comunque compiere delle prove preventive. Ad esempio chiedere a chi ha scritto determinate recensioni dei dettagli aggiuntivi. Voglio semplificarti ulteriormente il lavoro. Nel 90% dei casi otterresti risposte ancora più vaghe.

Cosa significa tutto questo? Semplicemente che, purtroppo, non tutte le guide vengono realizzate da professionisti del settore.

Altro scoglio da superare sono le opinioni dei traders che dicono di aver provato personalmente i servizi di un determinato intermediario. Ti troverai di fronte due grandi categorie: coloro che si vantano di essersi arricchiti in pochissimo tempo grazie al trading con il broker X, e coloro che lamentano truffe colossali.

Quando c’è esagerazione, e questo vale per qualsiasi argomento trattato su Internet, è sempre bene diffidare. Potrebbe trattarsi di puro marketing, o più semplicemente di lotta tra la concorrenza. Ne deriva che, se vuoi scegliere un broker opzioni binarie in modo intelligente, devi fidarti solo di professionisti.

Come ti dicevo, se non puoi aprire più conti di trading presso diversi broker, puoi testare la professionalità di chi propone guide e recensioni.

Premesso questo, andiamo avanti e cerchiamo di capire insieme, nel pratico, cosa devi valutare scegliendo un broker.

Caratteristiche e servizi: cosa non deve mancare

Così come un falegname ha bisogno di un certo tipo di materiale e strumenti per produrre i suoi lavori, allo stesso modo un trader ha necessità di utilizzare specifici servizi. Il paragone è banale, ma devi sempre tenere presente che gli investimenti rappresentano in tutto e per tutto una libera professione.

broker-opzioni-binarie: regolamentati

Senza perderci in chiacchiere, di seguito ti elenco le caratteristiche fondamentali che un broker opzioni binarie deve offrire:

  1. Regolamentazione e legale licenza operativa: devi sapere che, in Europa, vige una direttiva specifica che regola il funzionamento del trading binario. Pertanto, un broker che può essere considerato affidabile, deve possedere una regolare licenza operativa rilasciata dagli enti competenti. In un paragrafo successivo affronterò nel dettaglio la questione. Intanto devi appuntarti che il primo requisito che il tuo broker dovrà soddisfare è proprio la legalità.
  2. Piattaforma funzionale: il software di trading sarà lo strumento principale che utilizzerai per i tuoi investimenti. E’ fondamentale che si tratti di una piattaforma stabile e con tutte le funzioni necessarie a mettere in atto i tuoi piani strategici. Ciò significa che dovranno esserti offerti anche grafici di trading aggiornati, segnali, news economiche.
  3. Modalità di deposito e prelievo sicure e veloci: aprire un conto presso un broker opzioni binarie è un po’ come farlo in una banca. Tuttavia, ogni passaggio si svolge online. Accertati quindi che gli standard di sicurezza utilizzati dalla società che sceglierai siano elevati. Inoltre, per prelevare i tuoi guadagni, non potrai certo recarti ad un bancomat. E’ quindi importante valutare anche le tempistiche e le condizioni che il broker utilizza per espletare questo servizio.
  4. Supporto e assistenza nella propria lingua: se sei un neofita del settore, è probabile che tu abbia bisogno di consultarti spesso con il servizio clienti della piattaforma. E’ altresì importante che tu possa comprendere perfettamente le informazioni che ricevi. Ti consiglio quindi di prediligere intermediari che offrono supporto nella tua lingua.
  5. Centro formazione con materiale didattico diversificato e approfondito: lo studio del trading binario è ciò a cui dovrai dedicarti fin dall’inizio. Ciò non significa che la tua formazione da trader si limiti ad un corso iniziale. Negli investimenti, infatti, c’è sempre da imparare. Una buona scuola di trading propone corsi a livelli diversificati e su tutti gli argomenti che interessano le opzioni binarie. Fai attenzione a chiedere approfondite informazioni anche in questo senso. Ti ricordo che senza un’adeguata formazione metteresti a rischio il tuo capitale in ogni momento.
  6. No commissioni: i broker opzioni binarie regolamentati non guadagnano affatto su commissioni extra, tantomeno dalle perdite degli investitori. La questione è piuttosto spinosa e alla base della maggior parte delle recensioni negative sul trading binario. Effettivamente, un intermediario non autorizzato, guadagnando sulle tue perdite, potrebbe pilotare il sistema inducendoti a fare la previsione sbagliata. Al contrario, il broker con licenza, guadagna una propria percentuale da tutte le operazioni dei traders, ma maggiormente dalle vincite. Ciò significa che la società avrà tutto l’interesse ad aiutarti ad ottenere i tuoi profitti.
  7. Conto demo o eventuali bonus trading: oltre allo studio delle materie legate agli investimenti con le opzioni binarie, è importante anche testare le conoscenze acquisite. I migliori broker offrono questa possibilità in due modi. Mettendo a tua disposizione un conto di simulazione oppure offrendoti degli incentivi da dedicare agli investimenti. Non è escluso che un intermediario possa proporti tutte e due le strade. Molto dipende dal tuo stile e dalla tua sicurezza. I vantaggi ci sono da una parte e dall’altra, starà a te decidere quali sfruttare.
  8. Applicazione mobile: la vita quotidiana delle persone, oggigiorno, è caratterizzata da mille impegni. Di pari passo aumenta l’utilizzo di tablet e smartphone per gestire parte dei suddetti impegni. In questo contesto, avere la possibilità di controllare i propri investimenti tramite il dispositivo mobile personale è un grandissimo vantaggio. I migliori broker di opzioni binarie consentono tutti di fare trading mobile. Ciò è possibile grazie alla realizzazione di specifiche applicazioni che permettono alla piattaforma di funzionare anche extra desktop. Coloro che utilizzano i sistemi operativi iOS e Android non avranno problemi a trovare un broker che disponga di un’applicazione compatibile. Per Windows Phone il discorso è più complicato, ma vi sono comunque diverse interessanti possibilità.
  9. Varietà di prodotti e assets: come certamente saprai, esistono varie tipologie di opzioni binarie. Un buon broker, oltre a quelle classiche, ti proporrà anche altri tipi di prodotti. Una scelta più ampia comporta la possibilità di raggiungere profitti in diversi modi, fino ad arrivare a scegliere quello che più si adatta al tuo stile di trading.
  10. Funzioni per la gestione del capitale: come imparerai presto, il money management è un’attività alla base di qualsiasi strategia per le opzioni binarie. Esistono, oltre ai concetti teorici da studiare, anche diversi strumenti per eseguire tale attività. E’ importante che questi elementi siano presenti sulla piattaforma offerta dal broker. Senza una buona gestione dei rischi, il tuo capitale non potrà mai crescere in modo significativo.

broker-opzioni-binarie: regolamentati-consob

Broker opzioni binarie regolamentati: CySEC, CONSOB e direttiva MiFID

Come promesso, apro un’ampia parentesi sulle regolamentazioni dei broker opzioni binarie e sugli enti di vigilanza che si occupano di queste società.

Molti mi chiedono: esiste un broker italiano? Attualmente no, ma sono molti gli intermediari autorizzati ad operare in Italia e che offrono servizi tecnici e informativi in lingua italiana.

Altresì, bisogna considerare un altro aspetto. In ambito internazionale, non tutti i Paesi prevedono lo stesso sistema di tassazione alle aziende. Vi sono Stati che offrono certamente condizioni più convenienti. E’ questo il caso di Cipro. Ecco perché la maggior parte dei broker, pur nascendo in altre nazioni, scelgono di stabilire la propria sede legale sulla famosa isola.

Infatti, se frequenti siti e blog di trading online, è probabile che tu abbia spesso sentito nominare la CySEC. Più specificatamente, si tratta della Cyprus Securities and Exchange Commission, ovvero l’autorità di vigilanza borsistica di Cipro.

broker-opzioni-binarie: cysec

Quando un broker dichiara di possedere una licenza CySEC, significa che quella società è stata sottoposta al controllo da parte dell’ente e che verrà vigilato dallo stesso per tutta la durata del proprio operato.

Sia CySEC che altre autorità di vigilanza borsistica presenti in Europa, sono parte della direttiva europea MiFID (Markets in Financial Instruments Directive). Quest’ultima rappresenta un atto normativo emanato dal Parlamento europeo volto a regolare le attività finanziare sui mercati con i seguenti obiettivi:

  • La tutela degli investitori
  • L’integrità e l’uniformità dei mercati
  • Il rafforzamento dei meccanismi concorrenziali
  • La riduzione del costo dei servizi offerti dai broker
  • Il miglioramento dei sistemi di sicurezza

L’organo italiano che si occupa di vigilanza borsistica e che, come la CySEC, opera in conformità con la direttiva MiFID, è la CONSOB (Commissione Nazionale per la Società e la Borsa).

Un broker europeo che voglia operare in Italia ed essere ritenuto affidabile, dovrà passare attraverso i controlli della CONSOB. L’istituzione rappresenta un’autorità amministrativa indipendente ed è dotata di personalità giuridica autorizzata a prendere provvedimenti legali e penali nei confronti delle società che vengano meno alle condizioni imposte dalle norme europee.

broker-opzioni-binarie: mifid

Puoi concluderne che nessuna truffa può essere confezionata a discapito degli investitori che godono, al contrario, di grande tutela. Compreso l’obbligo di trasparenza informativa.

Ne deriva che hai la possibilità di informarti su un broker fin nei minimi dettagli. Fallo. Oppure prenditi la piena responsabilità di non averlo fatto.

broker-opzioni-binarie: bonus

Controversie sull’erogazione e sui prelievi dei bonus

Un’altra riflessione importante va fatta sugli incentivi in denaro offerti dai broker. Principalmente, si tratta di promozioni dedicate ai nuovi iscritti. Come ti ho spiegato precedentemente, questo servizio potrebbe risultare molto utile a chi volesse fare pratica investendo soldi reali.

Con un bonus è possibile eseguire veri investimenti, dove gli eventuali guadagni saranno tuoi. Per questo motivo, la cifra regalatati dal broker è sempre vincolata a determinate condizioni.

Ti faccio un esempio.

Se il Broker in questione, per un primo deposito da 150 euro, ti offre il 100% di quanto versato, significa che avrai a disposizione, da subito, 300 euro da investire. Fai attenzione, ho detto investire e non prelevare. Generalmente, l’intermediario, sul bonus che ti offre mette una condizione di questo tipo: puoi prelevare bonus e profitti (derivanti dal bonus) solo dopo aver generato 1500 euro di investimenti.

Che cosa significa tutto questo? Significa che, se dopo i primi investimenti perdi subito 50 euro e chiedi di prelevare e chiudere il conto, il broker ti erogherà il tuo deposito meno i 50 euro persi. Quindi riavrai indietro 100 euro. Non potrai prelevare i restanti 150 poiché non hai eseguito 1000 euro di investimenti.

Di fronte ad una situazione di questo tipo, molti traders hanno lamentato di essere stati truffati. Non è così. I termini e le condizioni di utilizzo di servizi e bonus sono trasparentemente indicati sui siti e sui contratti di tutti i broker opzioni binarie regolamentati. Ti consiglio quindi di prendere visione dei suddetti termini, prima di accettare qualsiasi promozione.

broker-opzioni-binarie: forum

Broker opzioni binarie: Conclusioni

Alla luce di quanto ti ho spiegato in questa guida, puoi renderti conto ancora di più di quanto la “conoscenza” sia un pregio che contraddistingue i traders di successo. Non solo nell’ambito delle materie di trading, ma anche in tutti gli altri passi che un investitore deve compiere per creare la propria carriera.

Non dimenticare mai che senza un intermediario affidabile ed efficiente non potrai mai arrivare ai risultati che speri. Al contrario, un buon broker può rappresentare il tuo pass per il successo.

Detto questo, non ti resta che documentarti sulle varie società di negoziazione autorizzate ad operare in Italia, e iniziare a reperire informazioni veritiere.

A tale scopo, ti consiglio infine di recarti direttamente sul sito dei broker in questione. Avrai subito a disposizione anche una serie di contatti mail, telefonici, Skype o live chat per parlare direttamente con un operatore.