I Ministri battono cassa

Ogni ministro cerca di accaparrarsi più risorse possibili, per fare fede alle proprie promesse. Le richieste sembrano davvero cospicue, ed i grattacapi per il Ministro dell’Economia e delle Finanze Giulio Tremonti non mancano, e far quadrare il bilancio e accontentare tutti diventa una vera e propria missione impossibile. [ad] La richiesta più esosa arriva dal Ministero per lo sviluppo economico, ...

Leggi Articolo »

Quando il dipendente è truffaldino

Le frodi aziendali sono un fenomeno complesso, difficile da determinare e da scoprire, poiché spesso non vengono neanche denunciate. E i danni per le aziende in termini di costo non sono per nulla trascurabili. Una ricerca della PriceWaterhouseCoopers evidenzia come la truffa ad aziende da parte di dipendenti sia diventata sempre più frequente. La causa principale di un tale aumento ...

Leggi Articolo »

Troppi debiti per questo Calcio

Interessante questa correlazione inversa tra popolarità e debiti nel calcio Italiano di oggi. Se da un lato c’è una calo della popolarità, dall’altro troviamo un immenso debito delle squadre della Serie A che cresce. Da un’inchiesta del Sole24ore è emerso un totale debiti delle squadre di calcio di circa 1882 milioni di euro. [ad] La ripartizione di questo cospicuo debito ...

Leggi Articolo »

Il Giappone cresce oltre le attese

Supera le attese questo Giappone, con un +4,8% di PIL su base annua ed un + 1,2% su base trimestrale. Una crescita nettamente superiore a quella degli Stati Uniti, che hanno fatto registrare un incremento del 3,5%. A trainare l’incremento del PIL sono stati l’export e i consumi personali. Il paese del Sol levante stupisce ma non convince. Tale crescita ...

Leggi Articolo »

Pressione fiscale al 50,6%

Da uno studio effettuato dall’Istituto di ricerca dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili è emerso che la pressione fiscale in Italia è salita al 50,6% nel 2008. Questo dato è stato calcolato sul PIL depurato dalla componente stimata di economia sommersa. Un valore che posiziona l’Italia al primo posto tra i paesi più esosi d’Europa, precedendo Danimarca e Svezia. ...

Leggi Articolo »

Ecco come nasce il terzo colosso del trasporto aereo

Con una flotta di 428 aerei, 60 mila dipendenti e un fatturato annuo di 14 miliardi di euro, diventerà il terzo colosso del trasporto aereo mondiale. Nasce dalla fusione tra l’inglese British Airways e la spagnola Iberia. È da 16 mesi che il matrimonio sembrava nell’aria, e finalmente l’ufficialità. La trattativa è stata più volte interrotta per divergenze su governance ...

Leggi Articolo »

60 Miliardi dallo scudo fiscale

Lo scudo fiscale è riuscito a riportare in Italia 60 Miliardi. Il rientro dei capitali procede dunque con un buon ritmo, in un primo momento si sono mossi soprattutto i piccoli patrimoni, mentre ora anche i grandi portafogli hanno preso la rotta verso l’Italia. Per tali portafogli, proprio per la loro consistenza, scaturiscono situazioni più complicate da gestire, ed inoltre ...

Leggi Articolo »

Nuove opportunità dai paesi emergenti

È ormai nota a tutti la competitività dei paesi emergenti per quanto concerne il settore industriale, ma ciò che in molti ignorano, è che la crescita economica di questi paesi vuole dire più opportunità commerciali. I paesi emergenti diventeranno dunque importanti mercati di sbocco, e per un paese come l’Italia, dotata di un “marchio” forte, ossia il Made in Italy, ...

Leggi Articolo »

Mercato auto in ripresa

Le buone notizie dal comparto auto portano con sé sempre molta euforia, in quanto tale mercato ha sempre rappresentato un traino per l’economia, soprattutto quella italiana. Il mercato europeo dell’automobile sembra aver ripreso buoni ritmi. Il mese di ottobre ha registrato, secondo l’Acea (l’associazione dei costruttori automobilistici europei) un crescita delle vendite dell’11,2 %. Un dato che supera il buon ...

Leggi Articolo »

È battaglia per la gestione dell’Oro Blu

Ambita quanto preziosa, e non a caso è chiamata spesso “Oro Blu”, oggi l’acqua risulta essere una risorsa scarsa a causa di diversi fattori, quali inquinamento, incremento demografico, e soprattutto spreco. Certamente un problema mondiale, ed in questi giorni è proprio la gestione delle risorse idriche ad essere oggetto di discussioni nel Parlamento Italiano. L’orientamento del governo è quello di ...

Leggi Articolo »