Parmalat conferma: “Rinviata al 25 giugno l’assemblea dei soci”

Il decreto legge prodotto dal Governo in questi giorni ha permesso a Parmalat una mossa molto discussa. Infatti l’azienda di Collecchio ha sfruttato il nuovo decreto legge “Anti scalate” per contrastare l’avanzata dei francesi Lactalis e rinviare l’assemblea dei soci, in calendario per il 12, 13, 14 aprile. L’assemblea è stata dunque spostata al 25, 27, 28 giugno, mantenendo intatto l’ordine del giorno. Parmalat ha sfruttato uno degli articoli contenuti in questo decreto legge, che permette alle società di differire l’assemblea dei soci di sessanta giorni dall’approvazione del bilancio. La decisione però non è stata presa all’unanimità: pare infatti che Marco De Benedetti, numero uno di Carlyle Italia, e Andrea Guerra, amministratore delegato di Luxottica, abbiano votato contro questa proposta di far slittare l’assemblea. E non arrivano parole tenere dalla Francia, sede della Lactalis, che ha rilasciato questo comunicato. “Lactalis esprime il suo sconcerto per la decisione illegittima e priva di motivazioni presa dal consiglio di amministrazione di Parmalat in merito al rinvio dell’assemblea degli azionisti della società. L’azienda rimane aperta al confronto con gli azionisti e con tutti quei soggetti che intendono contribuire allo sviluppo di Parmalat”.
Il commissario alla concorrenza dell’Unione Europea, Joaquim Almunia ha dichiarato che “il decreto italiano sarà esaminato attentamente. L’esecutivo comunitario valuterà se le regole del mercato unico saranno rispettate e agirà se così non sarà”.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*