E’ arrivata ieri una notizia a sorpresa: infatti il gruppo francese Lactalis, azionista di maggioranza del gruppo italiano Parmalat, ha deciso di lanciare una OPA, offerta pubblica d’acquisto, sul resto del capitale di Parmalat, non ancora in suo possesso. Il prezzo proposto è di 2.6 euro ad azione, la società francese ha spiegato che c’è stata una accelerazione dell’operazione “a seguito del mutato quadro normativo successivo all’acquisto della propria partecipazione del 28,969 per cento”. L’offerta pubblica d’acquisto viene lanciata sul 71.031% del capitale e il controvalore massimo dell’offerta è uguale a 3.37 miliardi di euro. Il gruppo Lactalis-Parmalat dovrebbe così poter realizzare un giro d’affari di circa 14 miliardi di euro, diventando così il primo gruppo mondiale nei prodotti lattiero-caseari; il gruppo Parmalat resterebbe comunque quotato alla Borsa di Milano. Il Gruppo Lactalis ha precisato come ci sia la volontà di sviluppare questo piano nel totale rispetto di Parmalat: i francesi infatti in una nota hanno confermato che svilupperanno questo piano rispettando l’italianità dell’azienda, mantenendo la sede in Italia e salvaguardando sia gli asset produttivi, i dipendenti e la filiera italiana del latte. La nota del gruppo Lactalis prosegue: “Lactalis valuterà l’opportunità di far confluire in Parmalat le proprie attività europee nel settore del latte confezionato, tra le quali quelle detenute in Francia e in Spagna. Il progetto industriale di Lactalis prevede la valorizzazione di Parmalat a livello internazionale, grazie alla forte complementarietà tra i due gruppi sia a livello geografico che di prodotto. Inoltre, l’espansione nei mercati in forte sviluppo quali Brasile, India, Cina, nei quali entrambi i Gruppi ad oggi hanno una limitata presenza, potrebbe essere perseguita in modo più efficace attraverso un intervento congiunto”.

Pietro Gugliotta

RICEVI SUBITO L’ACCESSO 

EBOOK GRATUITO 

CORSI DI TRADING

SEGNALI DI TRADING GRATUITI 

TRADING CENTER