Per il FMI il PIL 2010 italiano crescerà dello 0,8%

Il Fondo Monetario Internazionale ha rivisto le stime di crescita del sistema Italia. Proprio per quanto riguarda il Pil Italiano, è prevista una crescita dello 0,8% nel 2010 e dell’1,1% nel 2011, con un taglio di 0,2% percentuali rispetto alle previsioni esposte dal FMI lo scorso gennaio.

Per ciò che concerne la disoccupazione, le previsioni parlano di un crescita dal 7,8 all’8,7% nel 2010, per poi cominciare a calare lentamente nel 2011. L’inflazione, invece, salirà dallo 0,8% del 2009 all’1,4% del 2010. Nel 2011 si attesterà sul 1,7%. A livello europeo in ogni caso l’inflazione dovrebbe mantenersi bassa e stabile, a circa l’1% di media.

Sempre da un’analisi a livello europeo, si può notare come l’Europa stia uscendo in modo molto lento dalla recessione, per varie ragioni tra le quali spicca il caso Grecia. La sfida chiave per la zona euro sarà proprio quella di mettere sul “piatto” dei piani di consolidamento credibili e che producano dei frutti nel breve periodo. Il Pil euro crescerà nel 2010 dello 0,8% e dell’1,4% nel 2011. Per la Grecia, quest’anno è prevista una contrazione di Pil di 2 punti percentuali. Il FMI ha rivisto inoltre le stime di crescita Pil a livello mondiale, che quest’anno crescerà del 4,1%, con un rialzo di 0,2 punti percentuali rispetto alle previsioni di gennaio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*