Pier Carlo Padoan: “Contenere l’elevata pressione fiscale”

piercarlopadoanE’ tornato a parlare il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan: l’occasione era la festa per il 240esimo anniversario  della Guardia di Finanza. Il ministro ha commentato i dati della vigilia: la Guardia di Finanzia ha infatti pubblicato i dati relativi ai primi cinque mesi del 2014. Si parla di oltre 10 miliardi di evasione fiscale internazionale recuperati a tassazione, ma c’è da fare i conti con sprechi di denaro pubblico per 2,1 miliardi, appalti irregolari quantificati in 1.1 miliardi. A livello numerico, la Guardia di Finanza ha inoltre parlato di 1.435 responsabili di reati contro la pubblica amministrazione, mentre gli evasori totali si attestano a quota 3.070. “E’ urgente intervenire per contenere l’elevata pressione fiscale che è ostacolo al ritorno a ritmi di crescita in linea con i partner internazionali” ha commentato Padoan, aggiungendo una frase molto chiosa finale molto interessante: Padoan infatti sostiene che un fisco più equo, può aiutare i cittadini onesti. Su questo tema, è intervenuto anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. In un messaggio inviato proprio in occasione del 240esimo anniversario della Gdf, Napolitano ha parlato di frode fiscale, corruzione ed evasione. “L’evasione, le frodi fiscali, la corruzione sono minacce subdole, potenti e globali che attentano allo sviluppo economico e sociale degli stati, penalizzano i cittadini e privano i giovani di fiducia e opportunità per il futuro” ha dichiarato.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*