Prezzo oro oggi 01 Febbraio: quotazione stabile

Dopo l’impennata di ieri, il metallo giallo è impegnato oggi a mantenere i guadagni raggiunti. Prezzo Oro attualmente a 1.212,75, in rialzo dello 0,11%. Oltre un punto guadagnato dall’asset nella seduta odierna. Dopo aver aperto a 1.212,50, il bene prezioso si è mosso tra il minimo di giornata di 1.208,5 e il massimo di 1.215,05. Attualmente al 7,56% il rendiconto di 1 anno. Gli indicatori tecnici si mantengono ora neutrali per il brevissimo termine. Acquisto consigliato per le negoziazioni a 15 e 60 minuti e per il giornaliero. Vendita preferita sul mensile.

Prezzo oro oggi 01 Febbraio quotazione stabile

Prezzo Oro: toccato il massimo di una settimana

Il bene prezioso si mantiene stabile negli scambi europei di oggi. La quotazione rimane vicinissima al massimo di una settimana toccato ieri. Fari puntanti sul vertice FED di oggi e su Donald Trump.

La Federal Reserve è chiamata a decidere sui rialzi dei tassi USA, dopo i tre aumenti previsti a Dicembre. Tuttavia, i recenti deludenti dati economici e la politica di Donald Trump potrebbero frenare l’atteggiamento falco di Janet Yellen.

Quello di oggi, sarà il primo vertice dell’istituto del 2017. Il FOMC si riunirà alle ore 14:00 (le 20:00 in Italia).

Secondo gli analisti, le possibilità che la riunione possa concludersi con un nulla di fatto sono al 96%. Non vi sarebbero, infatti, le condizioni ideali per procedere ad un ulteriore rialzo dei tassi. Gli investitori sperano però di captare qualche segnale per le mosse future. E capire se FED è orientata a muoversi a Giugno.

Rimane alta l’attenzione anche nei confronti della politica di Donald Trump. Ieri, attraverso le parole dei suoi consiglieri, il tycoon ha espresso palesemente il suo pensiero sul mercato Forex. Accusando potenze come Germania e Cina di proteggere la propria economia sostenendo la valuta locale.

Queste dichiarazioni hanno spinto il dollaro ancora più giù. Già provato dalle misure del magnate in materia di immigrazione. Il metallo giallo ne ha approfittato per recuperare i punti persi nella scorsa settimana.

Focus Borse: i colossi russi di materie prime

A parte il greggio, sono ben pochi gli assets che, in questa prima parte del 2017, stanno viaggiando secondo le previsioni degli analisti. In un tale contesto, gli operatori di Borsa sono sempre più alla ricerca di investimenti sicuri.

In tal senso, molti investitori si stanno concentrando sulle azioni dei colossi russi di materie prime. Il 25 Gennaio, infatti, il Ministero delle Finanze del Cremlino ha annunciato l’avvio di una manovra che porterà il Governo a mantenere basso il valore del rublo.

Una moneta più bassa consentirà al bilancio russo di incrementare le vendite di materie prime. Ne deriva che le imprese russe potrebbero incrementare i propri guadagni e rendere le proprie azioni in Borsa più appetibili.

Nel frattempo, chi si è rifugiato nel prezzo oro attende con apprensione le prossime ore. Entro fine settimana dovrebbe emergere più chiaramente la strada intrapresa dal biglietto verde. Che si rifletterà inevitabilmente sul bene prezioso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*