Prezzo Oro oggi 02 Gennaio: asset in discesa

Contestualmente al recupero del dollaro, il metallo giallo fa registrare una nuova discesa, nella seduta odierna di mercato. Come ampiamente previsto degli analisti. Prezzo Oro attualmente a 1.152,00, in ribasso dello 0,53%. Perde dunque diversi punti il bene prezioso, passando dal massimo di giornata di 1.164,25 al minimo di 1.150,5. Indicatori tecnici incerti sul breve termine e sul giornaliero. Vendita consigliata per il lungo periodo, a conferma del fatto che le previsioni oro per il 2017 rimangono pressoché negative. Almeno per la prima parte dell’anno.

Prezzo Oro oggi 02 Gennaio asset in discesa

Prezzo Oro: il Capodanno del metallo giallo

Nonostante il drastico crollo della quotazione del bene prezioso, la chiusura del 2016 dell’oro è stata positiva. Complessivamente, durante l’anno, l’asset si è apprezzato dell’8,5%. Dando luogo alla migliore performance di mercato dal 2011.

Per i primi nove mesi del 2016, la quotazione è schizzata in alto, soprattutto grazie alla Federal Reserve. L’istituto statunitense guidato da Janet Yellen, infatti, ha mantenuto fino a Settembre una certa cautela sul rialzo dei tassi USA.

Poi la vittoria di Donald Trump, l’apprezzamento del dollaro e l’economia americana in crescita, hanno cambiato il volto della FED, da colomba a falco.

Dopo gli ottimi risultati del dopo Brexit, periodo nel quale gli investitori si sono rifugiati sul metallo giallo, la quotazione ha perso il suo appeal. Non riuscendo a recuperare nemmeno in altre situazioni di caos di mercato.

Tutto ciò ha portato gli analisti a tagliare le stime per le previsioni oro 2017. Che rimangono negative per la prima parte dell’anno. Da Giugno, probabile recupero. Secondo la maggior parte degli esperti, l’asset del bene prezioso potrebbe riuscire a tornare, entro i prossimi 12 mesi, il livello di 1.350 dollari l’oncia.

Tra i metalli preziosi, il palladio ha fatto registrare il più forte rialzo annuo, chiudendo il 2016 con un +21,6%. Segue l’Argento a +15,8%. Il platino ha invece salutato il 2016 con un +1,4%.

FED: Mercoledì 04 gennaio primo appuntamento del 2017

Il futuro in Borsa del metallo giallo è certamente legato anche e soprattutto alla politica monetaria della Federal Reserve.

Per il 2017, Janet Yellen ha promesso altri tre rialzi per i tassi USA. Con il contestuale passaggio del testimone da Obama a Trump, le mosse FED dovrebbero essere un po’ più prevedibili rispetto agli scorsi anni.

Mercoledì, primo appuntamento dell’anno. Con la pubblicazione dei verbali della riunione di Dicembre. Potrebbe dunque già essere possibile capire le reali intenzioni dell’istituto per il futuro.

Prezzo Oro alla finestra, pronto ad approfittare di qualsiasi tipo di incertezza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*