Prezzo Oro oggi 03 Novembre: investitori giocano al ping pong

Balzi e contro rimbalzi per la quotazione di metallo giallo nella seduta odierna di Borsa. Mercato nervosissimo a causa del nuovo rinvio sul rialzo dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve. Permangono inoltre forti incertezze sull’esito delle elezioni presidenziali. Prezzo oro tocca dapprima il massimo di 1.307,7, salvo poi ritracciare fino all’attuale quota di 1.294,35. Alti e bassi per tutta la mattinata, mercati in fase di repentini cambi sul bene rifugio. Investitori indecisi sulla fiducia al dollaro che in apertura ha dato filo da torcere a tutte le principali valute rivali.

Prezzo Oro oggi 03 Novembre investitori giocano al ping pong

Prezzo Oro: instabilità USA confonde i mercati

Gli investitori sembrano non gradire l’incertezza che si è venuta a creare attorno alle elezioni residenziali, in programma tra soli cinque giorni. Dollaro sottopressione sul quale pesa, da punti di vista opposti, l’ultimo comunicato della Federal Reserve.

Da una parte, la Yellen ha lasciato i tassi di interesse invariati anche a Novembre. Dall’altra, l’istituto ha aperto alla possibilità di un rialzo a Dicembre. Lo scontro all’ultimo sangue tra Donald Trump e Hillary Clinton sembra agevolare i ribassisti.

Fino a stamattina, la quotazione del metallo giallo, sempre in controtendenza rispetto alle performances del biglietto verde, sembrava poter prendere il volo. Con una spinta inarrestabile. Il nervosismo dei mercati ha però frenato la scalata. Lieve complicità della buona giornata della sterlina.

Nel complesso, nelle ultime sedute, l’oro è tornato a giocare nel suo ruolo chiave di bene rifugio per eccellenza.

Incerte anche le previsioni per domani. Durante la giornata di Venerdì 04 Novembre si attende infatti il report ufficiale sull’occupazione non agricola USA. I dati potrebbero influenzare il metallo giallo sia al rialzo che al ribasso.

Attualmente in lieve calo anche i futures dell’Argento e del Rame.

Elezioni presidenziali USA: ora Donald Trump può vincere

Hillary Clinton sembra continuare a perdere consensi dopo la riapertura del caso mailgate da parte dell’FBI. Evidenziare le tempistiche sospette dell’inchiesta non ha aiutato la candidata democratica ad attutire il colpo.

Sul fronte repubblicano, pesano però le spaccature all’interno del partito. Il governatore del’Ohio John Kasich ha dichiarato addirittura di aver annullato la propria scheda elettorale.

Secondo i dati forniti sugli ultimi sondaggi, da Fivethirtyeight.com, il distacco tra i due rivali si sarebbe ridotto a tal punto da rendere possibile un rovesciamento. La partita, a quanto pare, non si gioca solo con l’arma degli scandali.

Il sito di statistica ha infatti individuato una battaglia cruciale tra il voto popolare e quello nazionale. Se i consensi della Clinton continuassero a sgretolarsi sul fronte popolare, allora il tycoon americano potrebbe davvero insediarsi alla Casa Bianca.

Prezzo oro in allerta in allerta e già pronto al boom di richieste.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*