Prezzo Oro oggi 05 Gennaio: asset ancora su

Dal massimo di tre settimane di ieri, la quotazione del metallo giallo si spinge oggi al massimo di quattro settimane. Continuando a recuperare terreno dopo il crollo di Novembre. Prezzo Oro attualmente a 1.173,45, in rialzo dello 0,70% e con oltre 8 punti guadagnati rispetto all’apertura. L’asset ha viaggiato, fino ad ora, tra il minimo di giornata di 1.163,5 e il massimo di 1.179,85. Indicatori tecnici incerti per il brevissimo termine e sul giornaliero. Vendita consigliata per il mensile. L’incertezza trasmessa dai verbali FED ha consentito al bene prezioso una significativa salita. Ma permangono i dubbi sul trend futuro.

Prezzo Oro oggi 05 Gennaio asset ancora su

Prezzo Oro: Yellen teme effetto Trump

La numero uno della Banca Centrale USA teme fortemente l’effetto che la nuova amministrazione di Donald Trump potrebbe avere sull’economia della nazione. E non lo nasconde affatto.

Nei verbali del FOMC della riunione di Dicembre, pubblicati ieri, si legge infatti che la politica espansionistica del tycoon potrebbe creare instabilità. E costringere FED ad un rialzo dei tassi più sostenuto rispetto al previsto. Al contrario, la strategia che l’istituto vorrebbe adottare rimane un rialzo graduale.

Immediatamente dopo la pubblicazione delle minute, il mercato forex è stato caratterizzato da un istantaneo calo del dollaro. Contro tutte le principali valute rivali.

La quotazione dell’oro è stata dunque portata al rialzo dagli investitori, che hanno scelto l’asset come bene rifugio.

Come mostrano i grafici, l’inizio del 2017, per il metallo giallo, è stato più che positivo, a dispetto di alcune previsioni. L’asset si è mosso da 1.147 a 1.179, dando vita ad un trend in salita notevole.

Salgono anche i future dell’argento. Rialzo dell’1% per il platino, mentre in mattinata sono scesi sia il Rame che il palladio.

Commodities: le ultime previsioni per il metallo giallo

Le aspettative sull’inasprimento della politica monetaria da parte della Federal Reserve rimangono alte. E ciò peserà sui mercati per tutto l’anno. In particolare sul biglietto verde e sul metallo giallo che, storicamente, viaggiano in controtendenza. Nel complesso, dunque, per la quotazione del bene prezioso le previsioni rimangono per lo più negative.

Tuttavia, vi sono alcuni fattori che potrebbero smentire quanto detto. Innanzitutto, infatti, non è chiaro quanto tempo ci vorrà prima che la nuova amministrazione Trump riesca ad incidere in modo evidente sull’economia USA.

Parallelamente, nonostante l’ottimismo del FOMC, non è detto che l’effetto Trump sia positivo. E dunque le stime sul rialzo inflazionistico potrebbero non corrispondere alla realtà dei fatti.

Per il prezzo oro, quindi, si tratta attualmente di un viaggio verso l’ignoto. Per il momento, la strada è buona.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*