Quotazione Apple 26 Settembre: chiusura in rosso

Chiusura al ribasso Venerdì per il titolo dell’azienda di Cupertino che ha fatto segnare un -1,67%. Complice della svalutazione anche le intenzioni dell’antitrust giapponese. Infatti, dopo le polemiche sulle tasse non pagate sul fronte europeo, l’azienda potrebbe dover fronteggiare una nuova inchiesta, questa volta sul fronte asiatico. La notizia potrebbe avere forti ripercussioni sulla quotazione Apple, dopo un momento molto positivo. L’uscita dell’iPhone 7 aveva infatti fatto schizzare il titolo ad ottimi livelli nelle scorse settimane.

quotazione apple 26 settembre chiusura in rosso

Quotazione Apple: la vicenda asiatica

Fonti governative giapponesi hanno reso noto che l’autorità antitrust del Paese nipponico potrebbe incriminare l’azienda di Cupertino per presunte violazioni della concorrenza.

A quanto pare, Apple potrebbe essersi resa autrice di mosse illecite che le avrebbero consentito di dominare i mercati.

Nello specifico, a dare il via alla polemica, sarebbe stato un rapporto pubblicato il mese scorso dalla Fair Trade Commission (Ftc) giapponese. In tale documento verrebbe denunciato che società come Ntt Docomo, Kddi e Softbank Group si sarebbero rifiutate di vendere vecchi iPhone ai negozianti.

In questo modo, i concorrenti più piccoli sarebbero stati danneggiati a livello di vendite.

In realtà, l’azienda di Cupertino non viene menzionata nel documento. Alcune indiscrezioni rivelano però che l’antitrust giapponese vorrebbe indagare sugli accordi tra l’azienda e le tre società incriminate.

L’illecito sarebbe il presunto accordo per il quale gli iPhone più vecchi sarebbero destinati all’estero, dove verrebbero venduti a prezzo scontato, danneggiando il mercato della concorrenza.

La risposta del colosso statunitense non si è fatta attendere. L’azienda ha pubblicato un link nel quale viene mostrato come Apple abbia creato in Giappone oltre 700 mila posti di lavoro. Con un ricavo per gli sviluppatori giapponesi di 9 miliardi di dollari.

Investimenti: comprare azioni Apple è una buona scelta

Nonostante i suddetti rumors abbiano in qualche modo danneggiato il cammino in Borsa del titolo dell’azienda di Cupertino, le azioni della società rimangono comunque un’ottima scelta.

Sul lungo periodo, il trend del titolo ha ottenuto ottimi risultati. Nonostante qualche momento di oscillazione e alcuni picchi al ribasso, le previsioni degli analisti rimangono positive.

Un’ulteriore motivo che fa ben sperare è che il trimestre di Dicembre, quest’anno, comprenderà una settimana in più.

Ciò significa che, complice i periodo natalizio, la quotazione Apple potrebbe toccare livelli sempre più alti. Ci si aspetta una crescita annuale del 6%, una cifra che sarebbe nettamente al di sopra di quanto previsto dagli analisti.

Si attende intanto la riapertura di mercato per capire la tendenza di questa settimana.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*