Quotazione Apple oggi 03 Novembre: Cupertino fantasma di Cupertino

In una sola settimana, il prezzo del titolo AAPL è passato dal picco di 118,25, al minimo odierno di 110,7. Quotazione Apple attualmente in lieve ripresa a 111,25, in rialzo dello 0,20%. Il colosso californiano sembra il fantasma di se stesso. La brutta copia dell’azienda lanciata verso le stelle, prima del 25 Ottobre. Certo il crollo Samsung aveva contribuito all’impennata, ma Cupertino ci aveva messo sicuramente del suo. Poi il primo calo del fatturato dopo 15 anni. E il titolo ha perso tutti i guadagni dell’ultimo periodo in soli sette giorni.

Quotazione Apple oggi 03 Novembre Cupertino fantasma di Cupertino

Quotazione Apple: tra tempesta politica e vendite deboli

Gli analisti continuano a non segnalare alcuna preoccupazione per l’andamento del titolo Apple nelle ultime sedute di mercato. Potrebbe effettivamente trattarsi solo di un coinvolgimento dell’asset nel generale contesto di incertezza che sta affliggendo le Borse.

La motivazione è presto spiegata: Trump che rimonta sulla Clinton, Brexit, Europa instabile. Una vera tempesta politico-economica potrebbe abbattersi sul settore degli investimenti in questo ultimo trimestre dell’anno.

Il dollaro è debole e il petrolio in crollo. Investitori in rifugio sui metalli preziosi. Complessivamente, in rosso tutte le Borse mondiali.

Tuttavia, la mela morsicata deve fare i conti anche con le tiepide vendite degli ultimi dispositivi nell’area cinese. Per il futuro, non sono pochi gli analisti convinti che l’azienda vivrà un vero e proprio boom di mercato. Tuttavia, una buona dose di scetticismo si è creata attorno alla presunta carenza di buone idee da parte di Tim Cook e colleghi.

Cupertino pare voler rispondere con i fatti. E forse è già arrivata una prima risposta. Fino a ieri la rete si era schierata anche contro le modifiche apportate dall’azienda ai nuovi MacBook Pro. Oggi però si parla già di record di vendite. Insomma, ride bene chi ride ultimo.

iPhone 8: e se fosse pieghevole?

A forza di sollecitazioni, il colpo a sorpresa prima o poi arriverà, e su questo non c’è dubbio. La società californiana però, per il momento, non ha ancora lasciato trapelare nulla in merito a quello che sarà il melafonino celebrativo del decennale dall’uscita del primo iPhone.

Molti sono convinti che Tim Cook punterà sulla realtà aumentata. Poche ore fa si sono tuttavia diffuse altre indiscrezioni che vedrebbero l’iPhone 8 sorprendentemente pieghevole. Se così fosse, la distanza con le concorrenti a quel punto sarebbe abissale.

Quotazione Apple dunque alle prese con un semplice malanno di stagione. Il vaccino delle sorprese potrebbe fare effetto molto presto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*