Quotazione Apple oggi 23 Ottobre: chiusura in rosso

Chiusura negativa per il titolo dell’azienda di Cupertino. Dopo le ottime performances delle scorse settimane, l’asset perde qualche punto percentuale sul finale di settimana. Il crollo del titolo Samsung aveva spinto la quotazione Apple ai massimi degli ultimi mesi. Lieve ritracciamento nei giorni scorsi, soprattutto a causa dei report sulle vendite in Cina, piuttosto deludenti. L’iPhone 7 non ha convinto i cinese come il suo predecessore. L’azienda californiana ha anche pensato ad un dual sim destinato al mercato asiatico.

Quotazione Apple oggi 23 Ottobre chiusura in rosso

Quotazione Apple: indiscrezione su “Hello Again”

L’evento del 27 OttobreHello Again” si avvicina. Come è ovvio che sia, aumentano anche le indiscrezioni su ciò che Apple presenterà ai consumatori.

Sembra ormai chiaro che la società sia pronta al lancio dei nuovi MacBook, con le innovative peculiarità di cui Tim Cook e colleghi hanno ampiamente parlato nei mesi scorsi. Da qualche ora, però, si rincorrono le voci anche di una possibile presentazione di un PC tutto nero in stile iPhone.

Già in passato si era parlato della realizzazione di un possibile dispositivo di questo tipo. A quanto pare, però, la mela morsicata ha voluto attendere l’ottimizzazione da parte dei propri produttori per ciò che concerne la lavorazione dell’alluminio e la colorazione metallica.

Altro particolare che potrebbe accumunare i nuovi PC al melafonino sarebbe la funzione di rilevamento delle impronte digitali. Nonché la tastiera Oled di cui si è molto parlato.

Hello Again” si terrà a San Francisco, come detto il 27 Ottobre. Lo slogan dell’evento riprende l’Hello del 1998, per la presentazione del primo iMac. Il remake era già avvenuto nel 2010, quando Steve Job lanciò il MacBook Air.

Mercato PC: nuovi modelli per Apple e Microsoft

La battaglia tra l’azienda californiana e il colosso di Redmond sembra non finire mai. Le due società si sfidano da anni a colpi di prodotti sempre più innovativi. Nuovi modelli pronti al lancio per tutte e due le case. Ma la partita si sposta anche in Borsa.

Le scorse settimane, nel settore tecnologico, la mela morsicata ha visto il proprio titolo salire ai massimi degli ultimi mesi. La giornata di venerdì ha però regalato grandi soddisfazioni anche a Microsoft. Un picco improvviso del titolo societario ha fatto schizzare la quotazione a 60 dollari. Il livello più alto dal 1999.

Una vera e propria rivincita per Microsoft, ultimamente offuscata proprio dalle aziende emergenti, come Cupertino o Facebook.

Quotazione Apple che dunque può contare sul ritorno della rivale Microsoft. Accantonata per il momento la battaglia a Samsung, nuove sfide si prospettano all’orizzonte.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*