Quotazione Apple oggi 29 Ottobre: Cupertino in rosso

Chiude in rosso il titolo della mela morsicata. La settimana appena conclusasi non ha giovato alla quotazione Apple. Il 25 ottobre l’azienda ha comunicato i dati sul bilancio e il report ha attestato un calo del fatturato che non si vedeva da 15 anni. Molti già lanciano l’allarme crisi. Tuttavia, nei dati presentati non sono incluse le vendite dell’iPhone 7. Inoltre, la società californiana ha presentato proprio in questi giorni i nuovi MacBook con tastiera Oled e barra Touch. La maggior parte degli investitori rimane fiduciosa sull’acquisto nel lungo periodo.

Quotazione Apple oggi 29 Ottobre Cupertino in rosso

Quotazione Apple: e se il mito degli iPhone crollasse?

Nei giorni scorsi abbiamo analizzato la cosiddetta teoria del “Super Ciclo”, supposta da diversi esperti. Secondo tale teoria, il 2017 sarà caratterizzato da un vero e proprio boom per i melafonini. Questo perché gli ultimi modelli non hanno attratto i possessori di iPhone più vecchi, ancora validi.

Ma il ciclo potrebbe chiudersi e riaprirsi con l’iPhone 8, quando anche i possessori di terminali più datati saranno pronti al cambio.

Lo scenario, tuttavia, potrebbe essere anche diverso. Non è un caso, infatti, se già molte critiche sono state mosse nei confronti di Tim Cook, ottimo manager, ma con scarse idee.

La mela morsicata sembra obbligata a trovare nuove fonti di profitti. Soprattutto qualora i ricavi derivanti dagli iPhone non bastassero più.

In realtà, è tutto il mercato di smartphone, tablet e PC che rischia una forte contrazione. Nuovi software e nuovi servizi potrebbero diventare dunque la punta di diamante per diverse aziende. La società californiana sarebbe già al lavoro in questo senso. La strada da battere potrebbe essere quella di ulteriori sviluppi dell’intelligenza artificiale.

Alcuni indiscrezioni sostengono che Tim Cook e colleghi siano pronti per lo sviluppo di un interfaccia heads-up controllata dall’assistente vocale Siri.

Borse e mercati: le previsioni su Cupertino

Nonostante l’apprensione per gli attuali risultati, le previsioni future sembrerebbero rosee per la società californiana. Già a Dicembre molti analisti prevedono un rimbalzo natalizio delle vendite e del titolo.

Per il 2017, poi, si prevede una crescita record. Le attuali opache performances deriverebbero piuttosto dallo scarso dinamismo del brand sul mercato cinese.

Il prossimo modello della casa con la mela morsicata dovrebbe quindi attrarre una fetta di utenti ben più ampia di quella odierna.

Quotazione Apple dunque in ribasso solo temporaneamente. Gli indicatori tecnici confermano questa tesi, segnalando la vendita solo per il breve periodo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*