Rapporto Caritas, in Italia i poveri sono più di 8 milioni

La Caritas, l’organismo pastorale della Cei per la promozione della carità, lancia l’allarme: in Italia aumentano i poveri. Infatti sono oltre 8 milioni di “poveri ufficiali”, secondo quanto riporta il rapporto presentato ieri dalla Fondazione Zancan e dalla Caritas. La crisi dunque si fa sentire pesantemente, sono circa 8.370.000 gli italiani che vivono in povertà: i dati sono molto attendibili, se pensiamo che la Caritas ha riscontrato un aumento del +25% delle richieste di aiuto da parte di poveri o indigenti. Questi dati vanno a scontarsi con quelli pubblicati in luglio dall’Istat: l’Istituto nazionale di Statistica affermava che la povertà era in calo e contava circa 7.8 milioni di poveri, quasi 500 mila in meno dei dati Caritas. Mettendo in atto una scissione regionale sulla povertà, ci si accorge come il Sud Italia sia quello che soffre di più: le cause sono molteplici, dal numero elevato di componenti nei nuclei familiari, ai bassi livelli di istruzione, e ovviamente la disoccupazione. Ma il dato che deve far riflettere è senza dubbio uno: sempre più famiglie, dove lavorano uno o piu membri, sono povere. Troppe spese e poche entrate, così un italiano su cinque è a rischio povertà secondo altri dati europei. Il rapporto Caritas-Fondazione Zancan poi si sofferma sull’aiuto economico che il Governo spende ogni anno: è una cifra alta (circa 49 miliardi di euro) ma andrebbe spesa meglio, evitando fallimenti come la “social card”.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*