Rehn: “Il caso Strauss-Kahn non influirà su economia Europea”

Le brutte vicende che hanno visto coinvolto nella notte fra sabato e domenica il numero uno del Fondo Monetario Internazionale, Dominique Strauss-Kahn potrebbero avere risvolti negativi sui processi d’aiuto ai paesi europei in difficoltà? Assolutamente no secondo Olli Rehn, commissario europeo agli Affari economici e monetari, che ha voluto chiarire che la situazione privata di Strauss-Kahn non andrà ad influire sulle vicende economiche europee. “Le vicende di Strauss – Khan non avranno alcun impatto sui piani messi a punto per la Grecia e l’Irlanda e sulle altre decisioni che ci si accinge a prendere, come il varo del piano di aiuti per il Portogallo“. Sul futuro del Fondo Monetario Internazionale, Rehn è ottimista. “Siamo fiduciosi che ci sarà una continuità totale nel processo decisionale dell’Fmi che è e resta un’istituzione forte, in grado di assicurare continuità”. Un flash sulle situazioni di Portogallo e Grecia: “per il Portogallo, non c’è nessuna ragione per avere dubbi sulla continuità degli sforzi intrapresi, per quello che riguarda la situazione della Grecia le discussioni continuano e c’è una valutazione praticamente quotidiana. Tutto è sul binario e tutto continua in modo normale”. A pagare lo scotto delle notizie su Strauss Kahn però sono state le borse, ed in particolare le Banche, così come l’Euro che è sceso a livelli minimi, livelli che non erano stati ravvisati da almeno sette settimane.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*