Ripple: domenica in stallo

Si muove per lo più in trend laterale il prezzo Ripple, nella seduta odierna di mercato. La coppia XRP/USD ha aperto quest’oggi a 0,65 dollari e viene attualmente scambiata attorno al valore di 0,63. Se la moneta sembra stabile analizzando l’asset sui grafici settimanali, diverso il discorso per il mensile. La tendenza, in questo caso, è di nuovo negativa, anche se non in modo imponente. Tuttavi, diversi fattori spingono gli analisti a dare fiducia al token, probabilmente in netta crescita, entro la fine dell’anno.

Ripple: Santander lancia app basata su XRP

Per la prima volta, una grande banca è pronta ad utilizzare XRP su larga scala.

Si tratta di Bank Santander, che prevede di lanciare un’app di pagamenti internazionali basata su XRP. Secondo Business Insider, il lancio sarebbe imminente.

Nell’ambito della conferenza internazionale Fintech di Londra, Nathan Bostock, amministratore delegato britannico di Santander, ha dichiarato che:

Durante questa primavera, se non ci anticiperanno, saremo la prima grande banca al dettaglio a effettuare pagamenti transfrontalieri a scala con tecnologia blockchain.

Il lancio, in realtà, fu annunciato per la prima volta a gennaio, dal CEO Ana Botin.

Il nuovo sistema sarà disponibile per i clienti in Spagna, Brasile, Regno Unito e Polonia.

Santander ha collaborato con Ripplenet già in diverse occasioni, con successo. Che il sistema potesse essere adattato alle banche era già chiaro da molto tempo.

La rete xCurrent consente alle banche di regolare immediatamente i pagamenti transfrontalieri con il monitoraggio end-to-end. Lo stesso vale per xRapid. 

XRP è stata utilizzata per la prima volta nelle banche nel 2014. E da allora si è espansa in modo aggressivo, firmando accordi con centinaia di istituti finanziari in tutto il mondo.

La solidità della rete è dunque evidente. Pertanto, nonostante lo stallo del mercato e una certa negatività nel sentiment dei trader, investire su Ripple rappresenta ancora e per lungo tempo un’ottima opportunità di guadagno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*