Ripple: tra partnership e volatilità

Gli speculatori più accaniti trovano nel prezzo Ripple pane per i loro denti. Gli alti e bassi intimidiscono gli investitori più conservatori, ma stimolano i più spregiudicati. L’andamento della coppia XRP/USD mostra che ce n’è per tutti. Attualmente, la criptomoneta è in calo, dopo un’impennata registrata nelle prime ore del mattino. Nel complesso, tuttavia, il prezzo XRP rimane stabile attorno al valore di 1 dollaro. Guardando i grafici mensili, è possibile individuare una linea perfettamente dritta tra i valori odierni e quelli della valuta nella terza settimana di dicembre. In mezzo, il boom di fine anno e il successivo crollo.

Ripple: nuova partnership con Porsche?

Tra alti e bassi, XRP continua a firmare accordi a destra e a manca. Nelle ultime ore è trapelata la notizia di un possibile accordo anche con Porsche.

L’azienda tedesca starebbe tentando di diventare la prima casa automobilistica ad implementare il sistema blockchain e delle criptovalute all’interno dei propri veicoli. E ciò potrebbe accadere attraverso una partneship con Ripple.net.

Di tutte le valute digitali attualmente sul mercato, infatti, XRP sembrerebbe avere le migliori caratteristiche in termini di rete e usabilità.

Per integrare le criptovalute nei suoi veicoli di lusso, Porsche ha bisogno di utilizzare una moneta stabile. Con una rete in grado di gestire transazioni istantanee ed essenzialmente gratuite. E Ripple.net offre tutto questo e anche di più.

Questa interessante e buona notizia va ad aggiungersi all’accordo sottoscritto con Woori Bank, istituto finanziario sud coreano.

Alla luce di tutto questo, uno sguardo alle previsioni per il 2018, che si confermano sempre più positive.

Tra analisti ed esperti mondiali nel settore delle valute digitali, non manca chi è pronto a scommettere che il prezzo Ripple potrà arrivare a toccare i 16 dollari, entro la fine dell’anno. Opinione comune è che questo bene finanziario, pur non essendo una moneta tradizionale, è comunque figlio delle banche. E infatti nuove partnership sono all’ordine del giorno. I neofiti del settore sono avvertiti!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*