Sacconi:”Con fusione Fiat-Chrysler, ci sarà un gruppo multilocalizzato”

Il Ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, è intervenuto alla trasmissione in onda su Canale 5, “Mattino Cinque”. Durante il suo intervento, il ministor ha parlato della situazione FiatChrysler, che vede in questi giorni alcuni sviluppi. Infatti si è parlato di una possibile fusione fra il gruppo automobilistico torinese e la Chrysler, azienda automobilistica americana che ha ceduto il 25% delle proprie quote al gruppo del Lingotto. Ecco il pensiero del Ministro Sacconi. “Se ci sarà una fusione tra Fiat e Chrysler, penso che il gruppo sarà multilocalizzato. Con una testa negli Usa per alcuni prodotti e una testa in Europa, credo ragionevolmente in Italia, per altri prodotti e mercati”. Lo stesso Ministro ha poi ipotizzato un incontro con l’a.d. di Fiat e Chrysler, Sergio Marchionne. “Marchionne avrà modo di dirci e spiegarci nei prossimi giorni nell’incontro con il governo convocato su richiesta di Berlusconi. La data non è ancora stata fissata, ma credo che sarà questa settimana con lo scopo di verificare lo stato degli investimenti in Italia e le prospettive dell’integrazione tra Fiat e Chrysler. Noi da tempo auspichiamo l’integrazione di Fiat con altri soggetti a livello mondiale”. L’auspicio di Sacconi comunque resta quello che la Fiat possa continuare ad investire sulla forza lavoro italiana e dunque non dismettendo fabbriche in Italia.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*