Saldi, date uguali per tutte le Regioni

Solitamente le date dei Saldi in Italia venivano decise dalle Regioni: ogni anno, nel periodo precedente all’Epifania o al mese di luglio, magari un mese prima, vengono comunicate le date del calendario dei Saldi in Italia. Da quest’anno sarà diverso: tutte le Regioni italiane avranno lo stesso calendario dei saldi: i saldi si terranno il primo sabato di luglio e 6 gennaio per una durata massima di 60 giorni. “Ci sarà l’avvio delle vendite scontate contemporaneo su tutto il territorio nazionale al fine di favorire unitariamente misure a tutela della concorrenza. Le singole Regioni si impegnano a dare seguito a tale decisione con propri atti” si legge nel comunicato ufficiale. La proposta era già arrivata ad ottobre da Confcommercio, che ha lodato l’iniziativa, come si evince nelle parole del presidente di Federmodaitalia, Renato Borghi. “La data unica non solo soddisfa le aspettative dei consumatori, ma soprattutto garantisce”un maggior equilibrio concorrenziale tra le imprese consentendo alle stesse di operare con più efficienza, potendo programmare con largo anticipo tanto le campagne pubblicitarie e l’organizzazione del proprio personale di vendita”. Perplessità dal Codacons: Rienzi ha dichiarato che questa proposta “non servirà a rilanciare i consumi e a salvare il commercio. L’unica scelta possibile per salvarlo è la liberalizzazione dei saldi, lasciando piena libertà ai commercianti”.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*