L’Europa economica sta pensando alla successione di Jean-Claude Trichet per la presidenza della Bce, la Banca Centrale Europea. Sono diversi i nomi che sono stati “candidati”, il nome più vicino all’Italia è quello di Mario Draghi, attuale governatore della Banca d’Italia. Sono in molti ad appoggiare la sua candidatura, è recente il parere favorevole anche del presidente della repubblica francese, Nicolas Sarkozy. La notizia arriva dalla testata americana Bloomberg, che spiega come Sarkozy sia d’accordo nel sostenere la candidatura di Draghi alla Bce perchè è il candidato più accreditato per questo importante ruolo. Il primo a proporre il nome di Draghi era stato il ministro dell’Economia italiana, Giulio Tremonti, ma questa candidatura sembra essere apprezzata anche da altri esponenti politici, uno su tutti Wolfgang Schaeuble, ministro delle Finanze tedesco. A questo punto, col sostegno di Italia, Francia e Germania, la candidatura di Mario Draghi sembra essere la più forte per la presidenza della Bce, ma la scelta definitiva su questo importante ruolo avverrà solo fra maggio e giugno, dunque ci sarà ancora da attendere. E’ chiaro che se Mario Draghi dovesse essere eletto presidente della Banca Centrale Europea, si libererebbe il suo posto a Bankitalia, dunque ci sarebbe subito l’urgenza di cercare un suo successore: fra i nomi più papabili per il ruolo di governatore della Banca d’Italia, spiccano le candidature di Vittorio Grilli, stretto collaboratore di Tremonti, Lorenzo Bini Smaghi, già membro del comitato esecutivo della Bce, e Frabrizio Saccomanni, direttore generale di Bankitalia.

Pietro Gugliotta

RICEVI SUBITO L’ACCESSO 

EBOOK GRATUITO 

CORSI DI TRADING

SEGNALI DI TRADING GRATUITI 

TRADING CENTER