Sergio Marchionne: “L’Italia? Non attirariamo abbastanza capitali esteri”

marchionneIl manager italo-canadese Sergio Marchionne è tornato a parlare dell’economia italiana: il taglio della stima del Pil è ancora recente e Marchionne commenta a modo suo. “L’Italia ce la farà, quando non lo so: non vedo le cose migliorare nel breve termine” esordisce il nuovo presidente della Ferrari. Il problema – prosegue Marchionne – è principalmente nella crescita: senza gli investimenti, è difficile far ripartire la crescita. E l’Italia purtroppo non riesce ad attirare gli investitori stranieri, analizza l’a.d. italo canadese. Marchionne propone anche la sua ricetta: l’a.d. Fiat Chrysler è disposoto a far vedere il proprio piano di risanamento dell’azienda americana, riportata ai vecchi fasti dall’unione con la casa automobilistica italiana. “Matteo Renzi si è offerto di venire a Detroit e sono più che disposto a fargli vedere la realtà di Fiat Chrysler, descrivere il processo di risanamento dell’azienda. Sono disposto anche a presentargli i sindacati americani” ha dichiarato il manager. Ed è proprio per questo che Marchionne insiste sulle tante differenze fra Italia e Stati Uniti. “Il concetto di start up in Italia non mi piace molto, vengono imposti limiti. Qui invece si riescono a creare le cose dal nulla”. Chiusura con la Ferrari: il 13 ottobre, Marchionne assumerà la guida della Ferrari. Il suo obiettivo sarà quello di migliorare le prestazioni sportive, confermando anche che non ci saranno cambiamenti nell’esclusività del marchio.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*