S&P: “In caso di recessione, rischio downgrade per la Francia”

Nei giorni scorsi abbiamo parlato della possibilità che la Francia possa essere declassata: a parlare di downgrade era stata l’agenzia di rating Moody’s ed un noto quotidiano economico tedesco. La causa di questo possibile declassamento era da attribuire principalmente alla forza delle banche francesi ed alla situazione di crescita della nazione francese, che attualmente sembra un po’ ferma. Infatti il rallentamento della crescita francese preoccupa anche un’altra agenzia internazionale di rating, Standard & Poor’s: la possibile recessione – ipotizzata dall’agenzia di rating – dell’Unione Europea potrebbe colpire tutti i principali paesi dell’Euro Zona, Francia compresa. “La Francia verrebbe probabilmente declassata ad ‘AA+’ da ‘AAA’ a causa del deterioramento della posizione di bilancio” si legge nello studio prodotto da S&P. Ma in questo caso, a rischiare di più sarebbe altri paesi. “I rating di Spagna, Italia, Irlanda e Portogallo verrebbero declassati di uno o due gradini in entrambe le ipotesi”, sia nella recessione a doppia caduta e sia nella contrazione economica, accompagnata dal rialzo dei rendimenti. Dunque se la Francia rischia di essere declassata di un “gradino”, paesi come l’Italia o il Portogallo sono a serio rischio, perchè è molto probabile un declassamento di due notch.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*