Spedizione economica Italiana in Cina

Sbarco in grande dell’Italia in Cina: 230 aziende, circa 600 partecipanti, 9 banche e 18 associazioni parteciperanno alla 27ma Missione di Sistema, organizzata da Ice, Confindustria e Abis, sotto l’egida del governo. È la terza grande missione di sistema in Cina, dopo la prima nel 2004 e la seconda nel settembre 2006. A guidare la missione grandi personalità del tessuto economico Nostrano, tra i quali Maurizio Sacconi, ministro del Lavoro e delle politiche sociali, e Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria.

È da sottolineare come il made in Italy sia cresciuto molto in Cina negli ultimi tempi, +3,2%, e ora il più grande mercato asiatico sembra diventare un’importante fonte di guadagno per le imprese italiane. La politica commerciale di Pechino oggi è più orientata ai consumi interni, grazie ad un piano di rilancio di 480 miliardi di dollari.

Emma Marcegaglia ha affermato: “Questa missione che vede coinvolti circa 600 operatori italiani, è il frutto di un’intensa ed accurata preparazione. Vogliamo affiancare, a quella già esistente nei settori manifatturieri tradizionali, una solida collaborazione delle nostre imprese con quelle cinesi anche in comparti aventi anch’essi alto contenuto di conoscenza ed innovazione, quali le tecnologie ambientali e dell’efficienza energetica, che rappresentano le sfide più importanti del prossimo futuro e dove le eccellenze del made in Italy sono di assoluto rilievo internazionale”. La missione durerà fino al 4 giugno, e si svolgerà nelle città di Chongqing, Shanghai e Pechino.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*