Squinzi: “Crescita e occupazione il fulcro dell’azione europea”

squinziIl presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, è intervenuto al convegno “Riformare l’Italia e l’Europa per competere e crescere”, che si è tenuto nei giorni scorsi al Teatro Massimo di Palermo. Il convegno è stata l’occasione per discutere del ruolo dell’Europa nella ripresa economica del nostro Paese, a pochi giorni dalla tornata elettorale per le elezioni Europee. “Crescita e occupazione devono essere il fulcro dell’azione europea, il rigore e l’austerità non possono continuare ad essere i soli strumenti per mantenere la stabilità in Europa. Bisogna tornare a coniugare ordine fiscale, sviluppo economico e crescita: ormai è una necessità su cui tutti concordano, a cui si risponde puntando su produttività e competitività senza dimenticare gli apsetti di solidarietà così intimamente connessi con il vero spirito europeo” spiega Squinzi. Il numero uno di Confindustria respinge le dichiarazioni di alcuni analisti e politici: l’Italia non è fuori dalla crisi. Del resto, i dati parlano chiaro: in sei anni il Pil è sceso di oltre nove punti, così come è vero che la produzione industriale è molto più bassa del periodo pre-crisi. Squinzi ha infine lodato il progetto del governo Renzi, in particolare il Def 2014: “inizia a rispondere positivamente alle raccomandazioni del Paese, scegliendo di negoziare con la Commissione la flessibilità dei conti pubblici in cambio di un ambizioso piano di riforme strutturali, per incidere in maniera duratura sul potenziale di crescita”.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*