Standard & Poor’s: “Sorpresi dal miglioramento dell’Italia in pochi mesi”

Jean-Michel Six, capo-economista dell’agenzia di rating Standard & Poor’s, ha parlato durante una fiera immobiliare di Cannes. Six ha promosso, per bocca dell’agenzia internazionale di rating, il lavoro svolto in questi mesi dal nuovo premier Mario Monti. “Se guardiamo a quello che ha fatto l’Italia in pochi mesi non possiamo che essere sorpresi. Il 2012 sarà un altro anno molto pericoloso, dobbiamo vedere cosa succederà sui mercati emergenti, ma non voglio dare un’immagine troppo cupa perchè ci sono anche situazioni di positività come l’Italia” ha dichiarato Six. Le sue parole non sono passate inascoltate, tanto che un altro dirigente di S&P ha continuato a lodare l’operato di Monti. John Chambers, numero uno del comitato responsabile dei rating sovrani di Standard & Poor’s, infatti è stato intervistato nella giornata di ieri dall’agenzia Reuters. “Riteniamo che Monti abbia una forte agenda di riforme. Se riesce a rimanere in sella per tutto il suo mandato e realizzare questa agenda, metterà l’Italia su un percorso di crescita molto più robusto e ne migliorerà marcatamente la dinamica di debito” ha spiegato Chambers, che poi ha parlato in generale della situazione europea. Il finanziamento da parte della Bce è un palliativo, spiega Chambers, ma permetterà ai leader europei di avere un margine di tre anni per affrontare alcune delle misure strutturali.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*