Stati Uniti, Bernanke: “Se l’Euro peggiora, pronti a proteggere l’economia Usa”

Il presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, è stato ascoltato durante un’audizione alla commissione economica congiunta del Congresso degli Stati Uniti. Il tema principale ha riguardato la crisi economica europea, che potrebbe mettere a rischio l’economia americana. “Siamo pronti a proteggere l’economia Usa se la crisi dell’euro peggiora. Una crisi che pesa su export, imprese e sulla fiducia dei consumatori” ha esordito Bernanke. Il contagio è difficile da prevedere, chiarisce Bernanke, al momento è solo un rischio, non un problema: è chiaro che gli Stati Uniti dovranno farsi trovare pronti ad un eventuale ed improvviso contagio. Per questo è stato attivato un continuo monitoraggio della situazione, specie per quanto riguarda il fronte degli istituti di credito. “Continuiamo a monitorare la nostra esposizione diretta e indiretta. Le nostre banche sono meno esposte sul fronte della crisi del debito sovrano e delle banche europee di quanto lo siano gli istituti europei nei confronti degli Usa. Non possiamo garantire che non ci saranno tensioni, ma nel caso di un peggioramento la nostra esperienza del 2008 ci fará adottare le misure necessarie” ha concluso Bernanke. Lo stesso presidente della Federal Reserve ha poi fatto il punto sull’economia americana: la crescita prosegue, seppur in maniera moderata.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*