Trading online: gli investimenti finanziari diventano un business

Lo chiamano il “Gioco in Borsa”, ma un gioco non è: il trading online (TradingOnline.me uno dei specializzati del settore) è diventato la forma di guadagno tramite internet più diffusa dell’ultimo decennio. Tutto è cominciato nel 1999, quando la CONSOB (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa) legalizzò e regolarizzò gli investimenti finanziari via web. Dal quel momento in poi, Internet ha concesso a chiunque di fare il proprio ingresso (a volte trionfale) nei mercati finanziari. L’economia, questa grande sconosciuta, improvvisamente ha cominciato ad attrarre tantissime persone, che un po’ per passione, un po’ per necessità, hanno trasformato il gioco in borsa in un vero e proprio business.

Trading online: le opzioni binarie per conquistare i mercati con semplicità

Semplicità è una parola che poco si adatta al complesso mondo digli investimenti finanziari. Senonché, ad un certo punto, è stato proposto ai traders un nuovo strumento per guadagnare speculando, ovvero le opzioni binarie. Se già prima il trading online cresceva senza sosta, con le opzioni binarie i brokers finanziari hanno fatto bingo (o meglio, un bel piazzamento in the money!). Come mai le opzioni attraggono così tante persone, anche inesperte? Ebbene si, proprio per la loro semplicità. Si tratta di operazioni finanziarie che non prevedono altro che l’indovinare la direzione del prezzo di un bene: salirà o scenderà? E’ evidente che un minimo bisogna essere in grado di muoversi sui mercati, ma moltissimi investitori alle prime armi, tra i quali numerosi giovani, hanno capito subito che poteva trattarsi di un’ottima possibilità di guadagno, tant’è che per i più caparbi e capaci, il trading binario è diventato addirittura una professione. Ad attrarre i potenziali traders, anche le innumerevoli offerte degli intermediari finanziari: oggi è possibile iniziare ad investire addirittura senza depositare nulla e sfruttando i bonus di benvenuto del broker di turno.

Il mestiere dell’investitore te lo insegna il broker

Come ogni business che cresce in modo esponenziale, anche il trading online ha dato vita alla guerra commerciale tra la concorrenza. In questo caso, tra i vari litiganti, l’investitore gode. Tolte le rarissime truffe (ormai gli intermediari sono tallonati dalla vigilanza), i diversi broker finanziari sfornano offerte ogni giorno, cercando di migliorare sempre di più tutti i servizi proposti, per fidelizzare il trader ed attrarre nuovi clienti. Una menzione particolare va fatta ai corsi di formazione, ormai accessibili a tutti non appena sarà stato aperto un conto presso il broker scelto (anche se si tratta di un conto di prova). La possibilità di studiare la materia attraverso guide scritte da professionisti, video tutorial o lezioni formative, ha fatto si che anche i più scettici cominciassero a fidarsi del fatto che investire può essere un mestiere come tutti gli altri nei quali ci si mette in gioco in prima persona. Del resto anche un imprenditore punta sulla propria azienda: se adotterà la strategia giusta, i risultati non tarderanno ad arrivare. In caso contrario, il fallimento potrà essere un rischio concreto. Con la differenza che nel caso degli investimenti si può cominciare senza giacca e cravatta e direttamente dal divano di casa. Molti ce l’hanno fatta, altri no; fatto sta che gli investimenti online rappresentano, ad oggi, uno dei business più redditizi nel panorama mondiale e una delle possibilità di guadagno più concrete per giovani e disoccupati. 

1 Commento

  1. Occorre ricordare a tutti che il trading, per un soggetto privato non intermediario, è una pratica speculativa, un’ attività sterile improduttiva di beni e servizi che provoca attaccamento al denaro e quindi non dovrebbe essere pubblicizzato né fatti corsi: c’è un problema morale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*