Tremonti: “Il problema dell’Italia resta la questione Meridionale”

Il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, ha parlato dei vari problemi economici in Italia, ponendo l’attenzione su quello che secondo lui è il vero nodo cruciale: la questione Meridionale. “Il Nord Italia è la regione più ricca d’Europa, mentre il Sud è una realtà che va indietro e non avanza. Bisogna fare di più. Il grande punto del Meridione è che deve spendere i soldi europei che ci sono. Al Sud vengono spesi solo il 10% delle risorse provenienti da Bruxelles, si vantano quando arrivano al 20%. Quei soldi non spesi vanno ad altri Paesi europei. Questa è una follia”. L’attenzione si è poi spostata sulla questione spiagge: il decreto legge denominato Decreto Sviluppo recentemente approvato, ha dato il via a numerose polemiche, Tremonti ha voluto rispondere ai suoi detrattori. “Ho fatto un Decreto con misure importanti ma si parla solo di spiagge. Posso dirlo pubblicamente, delle spiagge non me ne frega nulla. Quello che è importante, sono i distretti turistici, che sono fondamentali per il paese”. Concludendo il suo intervento, Tremonti ha parlato delle differenze con la Germania, uno dei paesi che sta trainando l’economia europea. La nazione tedesca è infatti – secondo Tremonti – riuscita a cambiare, ha fatto di più dell’Italia e ha “avuto la fortuna terribile di incrociare la domanda cinese”. Tremonti auspica che nei prossimi anni la situazione possa ribaltarsi, con l’Italia che potrebbe cambiare il trend.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*