Ue, proposta dalla Finlandia: “Partecipazioni dello Stato a garanzia del bond italiani”

Dalla Finlandia arriva una proposta che farà sicuramente discutere. Il premier finlandese ha infatti suggerito all’Italia un metodo per garantire l’emissione dei bond: per poter emettere i bond italiani, il nostro Governo dovrebbe inserire una garanzia. Che tipo di garanzia? Il premier finlandese non ha dubbi: le partecipazioni dello Stato. Il Governo Monti dovrebbe dunque mettere sul piatto i gioielli di famiglia, per dare maggior peso alla nostra posizione in Europa. “Al momento dovrebbe essere privo di interesse per i Paesi in difficoltà vendere le partecipazioni dello Stato, con i prezzi che sono così bassi. Queste partecipazioni potrebbero invece essere utilizzate per garantire i titoli da vendere sul mercato. Noi abbiamo utilizzato le proprietà patrimoniali dello Stato come pegno, riuscendo a ridurre sensibilmente gli interessi e in breve tempo siamo riusciti a risparmiare il 10% del nostro Pil” spiega il premier finlandese, Jyrki Katainen, intervistato dal giornale tedesco “Spiegel”. Una proposta resa pubblica solo in queste ore ma già ufficialmente suggerita al premier Monti nel vertice di Bruxelles, che si è tenuto a giugno. Monti però non è sembrato interessato alla proposta del leader finlandese. Il premier Katainen dal canto suo continua a sostenere la sua linea sul fondo salva-Stati Esm: per lui è ferma l’intenzione di non accettare questa proposta.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*