Unione Europea, costi ridotti per transazioni bancarie ed elettroniche?

Carta di creditoMichel Barnier, il commissario del mercato interno dell’Unione Europea, ha deciso di dettare delle nuove linee per uniformare il mercato dei pagamenti nell’UE. A settembre, sarà presentato un regolamento che possa finalmente normare le commissioni sulle transazioni bancarie ed elettroniche. Oggi infatti il costo del mercato dei pagamenti è molto alto: secondo Michel Barnier, raggiunge l’1% del Pil dell’Unione Europea, dunque 130 miliardi l’anno, una cifra davvero troppo elevata. Per questo, verrranno proposte nuove soluzioni che possano abbattere gran parte di questi costi. Un esempio? Verrà proposto un tetto alle commissioni interbancarie dello 0.2% per le transazioni con carta di debito e 0.3% per quelle con carta di credito. “Le commissioni interbancarie pagate dai dettaglianti finiscono col rincarare i prezzi per i consumatori, i quali non soltanto non ne sono consapevoli, ma sono addirittura incoraggiati, tramite l’offerta di premi, a usare le carte più redditizie per le loro banche. I dettaglianti risparmieranno molto grazie all’abbassamento delle commissioni da pagare alle banche e i consumatori beneficeranno di prezzi al dettaglio inferiori”, spiega il vicepresidente Joaquín Almunia. Ma non è tutto, perchè l’Ue vieterà maggiorazioni alle commissioni applicate ai consumatori per le carte di debito o credito, come accade attualmente per esempio nell’acquisto dei biglietti aerei.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*