Usa, Continental e United Airlines fondano una nuova compagnia aerea

Arriva la conferma dagli Stati Uniti del “matrimonio” aereo fra le due compagnie più importanti d’America: la United Airlines e la Continental Airlines, con una nota congiunta hanno confermato ciò che la stampa d’oltreoceano comunicava già da qualche giorno. Il nuovo vettore nato da questa fusione si chiamerà United Airlines, mentre la holding conserverà anche il nome di Continental; logo e i colori sociali saranno quelli di Continental.
L’iter è lungo, ma spieghiamo nel dettaglio in cosa consiste la “fusione” fra la terza e quarta compagnia aerea del mondo. L’operazione prevede uno scambio azionario tra la società che detiene United Airlines, la Ual Corporation, e Continental. Al termine di questa operazione United deterrà il 55% del capitale della nuova compagnia e Continental il 45%.
La nuova compagnia dovrebbe generare risparmi e nuovi ricavi per 1-1,2 miliardi di dollari l’anno entro il 2013, con un giro d’affari che potrebbe aggirarsi intorno ai 29 miliardi di dollari.
Era da alcuni anni, circa due, che le due compagnie erano in trattativa per avviare questa fusione, anche nell’ambito di Star Alliance, l’alleanza che può contare in Europa su Lufthansa, la compagnia tedesca. Ma è chiaro che per essere valida, l’operazione dovrà essere approvata dagli azionisti e dalle autorità di controllo. In definitiva possiamo dire che l’iter si concluderà nel quarto trimestre del 2010.
Deciso anche l’organigramma societario: Ceo della nuova compagnia sarà l’ad di Continental, Jeff Smisek, e presidente della nuova compagnia sarà  l’amministratore delegato di United, Glenn Tilton.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*