Vegas: “La nuova Consob sarà più severa”

E’ iniziato da poco il nuovo corso della Consob: la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa infatti ha un nuovo presidente, si tratta di Giuseppe Vegas. Vegas ha tenuto il suo primo discorso da presidente della Consob, un discorso semplice, dove il numero uno della commissione ha toccato tutti i temi principali di questi ultimi mesi. Primo fra tutti il tema delle scalate straniere: secondo Vegas non tutte sono negative. “Possono portare benefici significativi. A volte celano intenti di empire building, di sfruttamento di benefici privati, di acquisizione di potere di mercato, di creazione di posizioni dominanti”. Altro tema, molto importante in questi giorni, quello dell’Opa: secondo Vegas le regole dell’Opa andrebbero cambiate. “Diventa cruciale definire norme in grado di contrastare il rischio di distruzione del valore, pur garantendo l’efficienza del mercato del controllo societario. La soluzione è quella di sviluppare l’orientamento già adottato con recenti modifiche al Testo unico della Finanza che ha permesso alle quotate di derogare per via statutaria alla disciplina della passivity rule”. In chiusura Vegas ha criticato la complessità delle regole vigenti: la sua idea è quella di snellire l’apparato regolatorio, per avere meno regole ma più severe. “Un apparato sanzionatorio esorbitante e non proporzionato alla gravità degli illeciti è controproducente, analoghi effetti sortisce un’azione di vigilanza che pone sul medesimo piano illeciti ‘bagatellarì e condotte profondamente lesive degli interessi dei risparmiatori e del mercato”.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*