Vittorio Grilli: “Tagli alle spese superflue per gli enti pubblici”

Vittorio GrilliL’operato del Governo Monti è agli sgoccioli: il 24 ed il 25 febbraio si terranno le elezioni politiche che daranno un nuovo governo all’Italia. Ma nonostante i tempi siano molto ristretti, alcuni ministri stanno cercando di portare avanti la linea del governo Monti. Uno di questi è senza dubbio Vittorio Grilli, ministro dell’Economia, che lancia un monito a tutti gli enti pubblici: diminuiamo le spese. Un monito chiaro e semplice: per non rischiare di mettere a repentaglio il già complicato equilibrio di bilancio, è giusto ridurre le spese superflue. “C’è l’esigenza di adottare comportamenti in linea con gli obiettivi prefissati e, nello specifico, di porre in essere le opportune iniziative affinché gli enti di rispettiva competenza, nel predisporre il bilancio di previsione per l’esercizio 2013, procedano ad un’impostazione previsionale improntata al rigore finanziario e secondo criteri volti principalmente al contenimento delle spese, valutando attentamente la possibilità di procedere ad un’oculata riduzione degli stanziamenti complessivi per spese diverse da quelle obbligatorie ed inderogabili” spiega Grilli in una lettera inviata ai vari dicasteri. Austerità dunque, ma sopratutto collaborazione: è fondamentale che tutte le amministrazioni collaborino per diminuire le spese, per una spesa pubblica più contenuta e razionale. E così verranno tagliati buoni pasti, telefonate, carta, missioni all’estero e convegni, giusto per fare alcuni esempi. Speriamo che questa linea di austerità venga intrapresa e proseguita anche dal prossimo governo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*