Windjet, Pulvirenti: “Potremmo riprendere a volare”

Dopo il caos degli scorsi giorni, la compagnia aerea low cost Windjet ha ripreso a volare: si tratta di voli speciali. Infatti sono stati effettuati ben 14 voli speciali, per trasportare a destinazione quasi 900 passeggeri Windjet. La situazione si è normalizzata, anche grazie all’aiuto di Alitalia, che ha programmato 10 voli speciali al giorno, riservati ai passeggeri della low cost in difficoltà. L’Adico, associazione a difesa dei consumatori, ha già intrapreso una iniziativa collettiva per tutti i passeggeri danneggiati da Windjet. “La diffida agisce come tutela preventiva, con la quale il consumatore potrà farsi maggior forza nel momento in cui si andrà a battere cassa da Wind Jet dal momento che, acquistando un titolo di viaggio, si conclude un contratto di trasporto, il vettore deve onorarlo fino in fondo ed è questo che chiediamo” spiega il presidente di Adico, Carlo Garofolini. Il patron di Windjet è intervenuto nei giorni scorsi, in occasione di un evento calcistico legato alla squadra di sua proprietà, il Catania Calcio: Antonino Pulvirenti ha spiegato che “Wind Jet è sulla buona strada e potrebbe riprendere a volare”. “Stiamo lavorando per completare l’iter, ma siamo sulla buona strada per risolvere il problema. La prossima settimana attraverso i canali istituzionali, chiederemo un incontro al ministro dei Trasporti per presentare il nostro piano” chiarisce Pulvirenti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*