A causa della carenza, Sumitomo Electric produrrà chip 5G negli Stati Uniti – shareandstocks.com


Tokyo-Secondo Nikkei News, il produttore di chip giapponese Sumitomo Electric inizierà a produrre semiconduttori per stazioni base 5G negli Stati Uniti a settembre, poiché stanno aumentando le preoccupazioni per le interruzioni della catena di approvvigionamento dovute alla carenza globale di chip.

Sumitomo Electric possiede il 70% del prodotto a livello globale ed è uno dei principali fornitori della tecnologia Huawei di China Telecom.L’azienda prevede di raddoppiare la capacità di fornitura della sua attività negli Stati Uniti.

Il produttore di chip 5G ha stabilito un impianto di produzione in una fabbrica nel New Jersey, gestita dal produttore a contratto statunitense II-VI. L’investimento totale ammonta a miliardi di yen (1 miliardo di yen equivale a 9 milioni di dollari USA). L’impianto produrrà transistor che sono i componenti principali delle stazioni base e utilizzati per amplificare i segnali.

L’azienda utilizza il nitruro di gallio come materiale e alcune persone pensano che potrebbe eventualmente sostituire il silicio come materiale principale del chip. Il nitruro di gallio è un materiale simile al vetro, rispetto al silicio, in grado di fornire una maggiore capacità di comunicazione e un minor consumo energetico.

Secondo un funzionario del settore, il prezzo dei chip di gallio è molto più alto, ma il tasso di adozione è in aumento. A causa della maggiore efficienza complessiva del GaN, si prevede un aumento della domanda di tecnologia di sesta generazione.

I semiconduttori di fabbricazione statunitense verranno forniti ai dipartimenti statunitensi ed europei di produttori di apparecchiature per le comunicazioni come Ericsson in Svezia e Nokia in Finlandia. Poiché il 90% dell’attuale fornitura di Sumitomo Electric è destinata ai produttori cinesi, l’azienda mira ad aumentare le vendite ai clienti negli Stati Uniti e in Europa.

Secondo una società di ricerca francese, la dimensione del mercato dei transistor GaN nel 2025 raggiungerà i 522 milioni di dollari USA, il doppio di quella del 2018. L’azienda americana Qorvo e la giapponese Mitsubishi Electric seguono il leader Sumitomo Electric.

La produzione statunitense è anche in linea con la politica di Washington di rafforzare l’industria nazionale dei semiconduttori.A causa della carenza di semiconduttori e delle tensioni tra Cina e Taiwan, gli Stati Uniti sono in allerta e stanno discutendo un disegno di legge che investirà 52 miliardi di dollari nella produzione di semiconduttori e in ricerca e sviluppo.

I principali produttori di semiconduttori come TSMC e Samsung Electronics hanno annunciato la loro intenzione di investire negli Stati Uniti

leggi di più



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *